• Mer. Nov 25th, 2020

Ciadd News Radio e TV

Per info tel 320 221 74 20 e-mail ciaddsrl@gmail.com

Israele, morto l’ex presidente Shimon Peres. Il figlio: ha detto lavorate per la pace

DiPaul Polidori

Set 29, 2016
In DIRETTA...Emanuela Petroni presenta ANIME di CARTA in TV

E’ morto a 93 anni l’ex presidente israeliano Shimon Peres. La morte dello statista premio Nobel per la pace nel 1994 e’ stata riferita dalla radio militare, che ha interrotto la normale programmazione. L’emittente ha precisato che di prima mattina i medici dell’ospedale Tel Ha-Shomer di Tel Aviv terranno una conferenza stampa.

Peres era stato colpito due settimane fa da un ictus che lo aveva costretto al ricovero in ospedale. Dopo le prime cure i medici avevano parlato di una condizione critica ma stabile. Ieri d’improvviso il peggioramento delle condizioni di salute, seguite dall’arrivo in ospedale dei familiari e stanotte dalla morte.

Il decesso è avvenuto alle 2:15 ora locale (l’1:15 in Italia).

Il premier israeliano Benyamin Netanyahu ha convocato per stamane una seduta di lutto del governo israeliano. In un comunicato, Netanyahu e la moglie esprimono ”profondo dolore per la morte di una persona cara alla Nazione intera, ed ex capo di Stato di Israele”.

La seduta di lutto del governo israeliano per la morte di Shimon Peres si e’ aperta con un minuto di raccoglimento. “Questo e’ il primo giorno di Israele senza Shimon Peres, uno dei nostri leader maggiori” ha osservato Netanyahu. “Insieme alla sicurezza di Israele Peres – ha aggiunto – non ha mai cessato di adoperarsi per la pace e di credere nella pace. La sua mano era sempre protesa per una rappacificazione storica con i nostri vicini. E anche se essa ritarderà lui ci ha insegnato a non farsi mai prendere dalla desolazione, ma anzi ad avere fiducia e a continuare ad agire”.

‘Nella sua vita e con le sue azioni mio padre ci ha lasciato in eredita’ il domani’, ha detto alla stampa il figlio di Shimon Peres, Chemi, incontrando la stampa nell’ospedale Tel Ha-Shomer di Tel Aviv. ”Ci ha ordinato di edificare il futuro di Israele con coraggio e saggezza, e di spianare sempre strade per un futuro di pace”.

Venerdì a Gerusalemme ci sarà anche il presidente americano Barack Obama, che saluta l’ex presidente e premier israeliano Shimon Peres come un uomo di Stato il cui impegno per la sicurezza di Israele e la ricerca della pace “è stato radicato nella sua base morale inscalfibile e nel suo ottimismo instancabile”. In un comunicato diffuso dalla Casa Bianca, Obama afferma che Peres guardava al futuro “guidato da una visione della dignità umana e di un progresso verso il quale lui sapeva che le persone di buona volontà avrebbero potuto avanzare insieme”.

“Shimon Peres, un grande del nostro tempo, un uomo di pace”, ha scritto su Twitter il presidente del Consiglio Matteo Renzi.

“Era un genio con un grande cuore che ha usato i suoi talenti per immaginare un futuro di riconciliazione e non di conflitto; di responsabilità sociale e non di rabbia e frustrazione; e una nazione, una regione e un mondo migliori grazie alla condivisione e alla cura, non divisi in due dalle illusioni di dominio permanente e verità perfetta”: così Bill Clinton e la moglie Hillary hanno commentato la morte di Shimon Peres. Cordoglio é stato espresso anche dagli ex presidenti Bush padre e Bush figlio: “Alla famiglia Bush mancherà Shimon Peres e il suo garbo, la sua dignità e il suo ottimismo”.

epa05559541 (FILE) A file picture dated 25 May 2014 shows Pope Francis (R) embracing Israeli President Shimon Peres (L) after his arrival at Ben Gurion airport, outside Tel Aviv, Israel. According to reports, Israeli elder statesman Shimon Peres died on 28 September 2016 in Israel at the age of 93.  EPA/OLIVER WEIKEN

http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/mediooriente/2016/09/27/israele-peggiorano-condizioni-di-peres_5452532a-824e-409d-a098-d175f2f1c08c.html

 

(Visited 5 times, 1 visits today)