Istanbul, commando sequestra procuratore: indagò su morte di un adolescente ucciso dalla polizia nel 2013

20150331_giudice3

 

Presunti membri dell’organizzazione fuorilegge Partito-Fronte rivoluzionario di liberazione del popolo (Dhkp-C) hanno preso in ostaggio il procuratore turco Mehmet Selim Kiraz all’interno del tribunale di Istanbul, in relazione alla sua indagine sulla morte di Berkin Elvan, adolescente ucciso dalla polizia durante le proteste di Parco Gezi, nel 2013.

Lo riferisce il sito del quotidiano Hurriyet, che parla anche di spari all’interno del tribunale. Una foto fatta circolare sui social media mostra Kiraz con un uomo alle spalle che con una mano gli tiene tappata la bocca e con l’altra gli punta una pistola alla tempia. Sul muro dietro di loro si vede la bandiera del Dhkp-C. Secondo Halkinsesi.tv, sito vicino all’organizzazione, gli autori del gesto hanno dato tempo alle autorità fino alle 3:36 di oggi per accogliere le loro richieste.

Le richieste includono la confessione in diretta del poliziotto sospettato di aver ucciso Elvan, la creazione di un tribunale popolare che giudichi tutti i poliziotti responsabili dell’uccisione, il proscioglimento di tutti i cittadini arrestati per aver partecipato alle manifestazioni in ricordo di Elvan. Il ragazzo, di appena 15 anni, è morto l’11 marzo 2014 dopo 269 giorni di coma, provocato da un candelotto di gas lacrimogeno che lo ha colpito alla testa.

http://www.ilmessaggero.it/PRIMOPIANO/ESTERI/istanbul_procuratore_sequestrato_commando/notizie/1270641.shtml

(Visited 11 times, 1 visits today)