La dea della primavera e delle piante

Molto amata nell’antichità, questa pianta selvatica era associata con la dea della primavera e delle piante.
Fiordaliso, oppure Centaurea Cyanus, ha dei fiori bellissimi, di colore blu intenso e si trova sui campi, dappertutto, anche su quelli coltivati con grano.

Il suo nome Centaurea viene da una leggenda che racconta del centauro Chirone che si era curato una ferita usando questa pianta.

Dall’altra parte, cyanus viene dal greco kianos che significa azzurro.

Nell’antichità si organizzavano delle feste per celebrare la primavera e il fiordaliso era il centro della attenzione: si facevano delle corone di fiori, si decoravano le case e le porte, si bevevano delle tisane e s’invocava la fertilità della Terra.

Le proprietà terapeutiche sono conosciute sin dal Medioevo, il fiordaliso era utilizzato per curare le malattie oculari, per stimolare la digestione e per curare le malattie delle vie urinarie.

La pianta contiene flavonoidi, acetileni, cumarine e cianina, si usano i fiori ma anche le foglie.

La raccolta avviene nella mattinata, quando i fiori stanno per sbocciare, .

Si mettono ad essicare al buio, prendendo cura che il luogo non è umido, in modo che il fiore mantiene il suo colore intenso.

Per gli occhi si prepara una lozione fatta da un cucchiaio di pianta per una tazza d’acqua, si fa bollire e si lascia riposare per una decina di minuti.

Con questa soluzione si fanno degli impacchi per congiuntivite, per decongestionare le palpebre, per tonificare gli occhi stanchi e per dare brillantezza allo sguardo.

E’molto utile anche per la pelle, ha un’azione antirughe, rassoda i tessuti e da luminosità.

Si possono preparare delle maschere per il viso, basta mischiare un cucchiaio di fiordaliso con un pò di panna o miele, si stende sul viso e si lascia per una ventina di minuti per ottenere una pelle liscia e luminosa, senza macchie.

L’infuso di fiordaliso, ottenuto da un cucchiaino di pianta essicata per una tazza d’acqua, è invece molto utile per le vie urinarie. Si bevono tre tazze al giorno per usufruire della proprietà antinfiammatorie ed emolliente.

E’efficace contro la tosse e contro il mal di gola.

Il fiordaliso è, quindi, una pianta bellissima e piena di virtù, non per niente era considerata la dea della primavera.

fior1-tile

http://italiainsieme.net/la-dea-della-primavera-delle-piante/

(Visited 50 times, 1 visits today)