• Sab. Dic 5th, 2020

Ciadd News Radio e TV

Per info tel 320 221 74 20 e-mail ciaddsrl@gmail.com

La NASA conferma la presenza di ossigeno su Marte, ma c’è un però

DiPaul Polidori

Mag 10, 2016

Dopo oltre quattro decenni si torna a rilevare la presenta di ossigeno atomico all’interno della mesosfera del Pianeta Rosso. La misurazione è stata effettuata con SOFIA, lo Stratospheric Observatory for Infrared Astronomy, un aereo di linea modello Boeing 747SP modificato “ad-hoc” per ospitare un telescopio ad infrarossi da 254 centimetri.

Ossigeno su Marte: lo conferma la NASA

Proprio gli infrarossi sono stati fondamentali per l’esperimento dato che l’ossigeno atomico è misurabile solo attraverso lunghezze d’onda di questo tipo. Questo ha costretto l’agenzia spaziale americana a far volare l’aereo al di sopra del 99% del vapore acqueo presente nell’atmosfera terrestre (13.716 metri di altitudine).
La presenza di ossigeno su Marte non è una novità assoluta, tra il 1969 ed il 1971, il lander “Viking” ed il satellite “Mariner” avevano rilevato presenza di ossigeno atomico. Il risultato di questa misurazione, frutto della collaborazione tra NASA e il Centro aerospaziale tedesco, è circa la metà di quello che ci si aspettava e spiegherebbe la perdita di particelle nello spazio attraverso “l’erosione atmosferica”.

C’è un però: come si può ben immaginare l’ossigeno su Marte non è respirabile, ma la sua misurazione rappresenta un grande traguardo per capire di più sull’atmosfera del pianeta.

Ossigeno-su-Marte-640x361

http://www.appletvitalia.it/2016/05/10/la-nasa-conferma-la-presenza-ossigeno-marte-ce-un-pero/

(Visited 10 times, 1 visits today)