La protesta della polizia in cartolina «L’Isis a Roma e Renzi taglia la sicurezza»

isis-kuWC-U230113327580521B-620x420@Corrieredibologna

L’iniziativa del Sap. Ai semafori con un volantino che raffigura l’Isis che conquista Roma con il Colosseo messo a ferro e fuoco

BOLOGNA – «Poliziotti ai semafori e negli incroci al posto dei lavavetri, armati di secchi e spazzoloni, per distribuire 500.000 cartoline ai cittadini e agli automobilisti e sensibilizzare, anche dalla provincia, il Governo all’adozione di provvedimenti urgenti in materia di sicurezza, resi ancora più necessari dall’emergenza terrorismo». Il Sap di Bologna, sindacato di Polizia, descrive così l’iniziativa che lo vede oggi protagonista sotto le Due torri agli incroci di via Marconi-Ugo Bassi e viale Pietramellara-via Indipendenza nei pressi della stazione ferroviaria. È una protesta che si svolge contemporaneamente in tutta Italia: la cartolina, indirizzata al premier Renzi, raffigura la nota immagine dell’Isis che conquista Roma con il Colosseo messo a ferro e fuoco. Poi c’è un dato che campeggia: «La Camera dei deputati spende sette milioni all’anno per le pulizie e non si trovano sei milioni per un corso anti-terrorismo col quale formare gli agenti che svolgono servizio di controllo del territorio».

http://corrieredibologna.corriere.it/bologna/notizie/cronaca/2015/19-marzo-2015/protesta-polizia-cartolina-l-isis-roma-renzi-taglia-sicurezza-2301133275805.shtml

 

(Visited 6 times, 1 visits today)