• Gio. Nov 26th, 2020

Ciadd News Radio e TV

Per info tel 320 221 74 20 e-mail ciaddsrl@gmail.com

Le erbe aromatiche dalla A alla Z – IL TIMO

DiPaul Polidori

Apr 8, 2016

Il timo, nome scientifico Thymus vulgarius, appartiene alla famiglia delle Lamiacee e Labiate. È un genere che comprende 350 specie di sempreverdi. Il timo è, infatti, un arbusto perenne con fusti ramosi e sinuosi lunghi fino a 30 centimetri con piccole foglie che fioriscono da giugno a settembre.
Il timo è originario della regione mediterranea occidentale. Il suo profumo, assieme a quello di alloro, rosmarino e mirto, evoca paesaggi estivi di grande suggestione, dove la macchia mediterranea si specchia nel mare.
Le foglie e le sommità fiorite si conservano previa essiccazione in luoghi asciutti e aerati.
Proprietà: Antisettico, antispasmodico, astringente, cicatrizzante, digestivo e tonico.
Uso interno: Il timo può essere messo in infusione per curare anemia e problematiche legate all’apparato respiratorio come la tosse, la bronchite, la laringite e l’asma. L’infuso può essere usato anche per lavare e disinfettare piaghe, ferite e punture di insetti. Attraverso suffumigi può aiutare nella cura della sinusite.
Uso esterno: Dopo una giornata intensa si può anche fare un bagno caldo a base di timo e persino sciacquare dopo lo shampoo i capelli per rinforzarli. L’olio di timo è utile per le pelli grasse e ha potere sbiancante se ridotto in polvere per lavare i denti.
In cucina: Il timo si usa sia fresco sia essiccato per insaporire e aromatizzare piatti di carne, pesce, verdure cotte e formaggi. Il suo utilizzo aiuta, inoltre, a prolungare la conservazione delle pietanze. Stimola l’appetito e favorisce la digestione.

Timo_Benefici_Aromi-300x200

Le erbe aromatiche dalla A alla Z – IL TIMO

(Visited 5 times, 1 visits today)