• Mer. Dic 2nd, 2020

Ciadd News Radio e TV

Per info tel 320 221 74 20 e-mail ciaddsrl@gmail.com

Le malattie psicosomatiche del terzo chakra

DiPaul Polidori

Mar 23, 2016

Prima della nanna con una preghiera affido i miei bimbi del nido ai loro angeli custodi.
Me li immagino mentre li coprono e poi li guidano e li proteggono durante i loro sogni, consapevoli che solo chi sogna impara a volare, proprio come loro.
Da grandi questo spesso ce lo dimentichiamo, e così ci ritroviamo a non sognare più e ad aver paura di volare, ma in questo modo rinunciamo ad essere noi stessi.
E come dice Raffaele Morelli: “la rinuncia a essere se stessi prima o poi si trasforma in disagio, in malattia“.
Nausea, acidità di stomaco, ulcera, costipazione, diarrea, colite, disturbi renali: sono tutti messaggi del corpo per dirci che quello che stiamo facendo non funziona, che ci stiamo facendo del male in qualche modo, che ci serve un po’ di coraggio per uscire dal territorio paludoso dell’ormai e per volare in quello luminoso del perché no?
Attraverso ai disturbi o alle malattie il nostro corpo ci parla, è importante ascoltarlo e prestare attenzione ai suoi avvertimenti perché quello è il suo modo di proteggerci e di insegnarci a volare proprio come fa un angelo custode.
Per esempio, parlando del terzo chakra, la salute del tratto gastrointestinale, del peso e dell’immagine che abbiamo del nostro corpo dipende dalla capacità di instaurare un rapporto sano con il lavoro e con le responsabilità.
È importante trovare equilibrio tra il tempo che spendiamo preoccupandoci di compiacere gli altri e quello che passiamo prendendoci cura di noi stessi.
La salute del tratto digerente, del fegato, della cistifellea è associata a schemi di pensiero che hanno a che fare con la paura: con l’ansia che ci attanaglia le viscere, specie nelle situazioni in cui ci sentiamo inadeguati o oppressi.
I disturbi del tratto digerente in generale sono associati alla paura delle novità.
Chi soffre di colon spastico può avere problemi di insicurezza.
La colite è correlata alla paura di lasciar andare.
I disturbi al colon in generale dipendono dal fatto di essere bloccati nel passato.
Gli schemi di pensiero negativi associati e problemi di peso dipendono dal bisogno di protezione.
Le dipendenze sono una risposta alle emozioni che non sappiamo gestire, è un “fuggire da se stessi”.
I problemi di metabolismo relativi ai livelli di zucchero nel sangue sono associati alla responsabilità e ai pesi della vita.
L’ipoglicemia è sintomo di oppressione nei confronti dei fardelli della nostra esistenza, quella sensazione disperata che ci fa esclamare: “Che senso ha tutto questo?”.
Gli organi che compongono l’apparato digerente sono la bocca, l’esofago, lo stomaco, l’intestino tenue, l’intestino crasso o colon, il retto e l’ano.
Le persone che tendono ad avere problemi legati al tratto digestivo generalmente sono focalizzate sull’ottenere sempre di più.
L’eccesso é stimolante, e noi prosperiamo grazie all’adrenalina perché ci fa sentire più grandi di come siamo in realtà. Ecco perché questi soggetti sono sempre in cerca di accessi: lavorano troppo, mangiano e bevono troppo e continuano a farlo fin quasi a restarci secchi. Ammassano potere e ricchezza materiale nel tentativo di riempire il vuoto che hanno nell’anima.
Perciò, malgrado possa sembrare che queste persone abbiano tutto sotto controllo, questa costante bramosia nasce da una scarsa autostima.
Tutti i problemi di digestione nascono della stessa emozione di base: la paura.

malattie-psicosomatiche-terzo-chakra

Le malattie psicosomatiche del terzo chakra

(Visited 13 times, 1 visits today)