Le mani sul Colosseo L’Isis minaccia l’Italia

image

Hacker jihadisti di nuovo in azione sui siti del Partito democratico. Dopo quello regionale della Toscana, nella notte tra sabato e domenica è stato oscurato anche quello dei democratici di Prato. Questa volta, però, sul portale non è apparsa alcuna scritta o simbolo dell’Isis. L’hackeraggio, infatti, è avvenuto attraverso l’immissione di malware provenienti dal Medio Oriente che hanno oscurato temporaneamente il sito. Nella tarda mattina di ieri, infatti, il problema si è risolto. Entrambe le vicende, su cui stanno già indagando le forze dell’ordine, destano comunque preoccupazione.

«Naturalmente il fatto che sia stato attaccato prima il sito regionale del nostro partito e poi quello pratese – ha dichiarato il segretario provinciale Gabriele Bosi – potrebbe far pensare a un collegamento e quindi a un’aggressione informatica in corso contro il Pd, ma a ora non ci sono elementi per stabilire la matrice ideologica dell’attacco nei nostri confronti e fare quindi una possibile connessione. Sono valutazioni che verranno approfondite da parte delle forze dell’ordine. In attesa di maggiori chiarimenti – ha concluso – i nostri tecnici sono al lavoro per mettere in sicurezza il sito. Da parte nostra non ci facciamo ovviamente intimidire né impressionare e intendiamo portare avanti il nostro lavoro come sempre».

La propaganda jihadista sembra inarrestabile. Un nuova immagine choc è stata pubblicata in Rete, su alcuni siti jihadisti, in cui si annuncia «presto Roma e Parigi diventeranno campi di battaglia». Nella foto si vedono i monumenti simbolo delle rispettive capitali, il Colosseo e la Tour Eiffel, in mezzo alle fiamme e sradicati da un uomo con il volto coperto da un passamontagna nero, come quello portato dai boia nei video delle decapitazioni.

http://www.iltempo.it/esteri/2015/03/09/le-mani-sul-colosseo-l-isis-minaccia-l-italia-1.1387851

(Visited 15 times, 1 visits today)