Le teorie del complotto sul virus ebola ‑ Semantica del termine zar ‑ Il virus in otto punti ‑ Obama: una battaglia lunga

002486340

Nuovo ordine mondiale, illuminati, Monsanto e Rockefeller. Tutto quello che c’è da sapere sul complotto che starebbe alla base della malattia

La diffusione del virus ebola nell’Africa occidentale e ora negli Stati Uniti e in Europa (dopo sono stati isolati i primi casi) ha portato con sé anche un altro tipo di contagio: quello delle teorie della cospirazione. Il tutto era iniziato a settembre quando un quotidiano della Liberia, il Daily Observer, aveva pubblicato un articolo in cui si sosteneva che la malattia non era un disastro sanitario – come tuttora sembra – ma un’arma biologica creata dall’esercito americano per diminuire la popolazione del pianeta.

Il New York Times e il Washington Post dedicano due articoli alla questione. Poco tempo dopo quell’articolo del Daily Observer, su Internet alcuni siti cospirazionisti hanno iniziato a diffondere un’altra teoria. ebola sarebbe stato brevettato da il Centers for Disease Control and Prevention, l’ente federale per la salute pubblica negli Stati Uniti, in modo da poter guadagnare miliardi con un nuovo vaccino. Questo ovviamente con l’aiuto dell’industria farmaceutica.

In altri siti, scrive il New York Times, si sostiene che il Nuovo ordine mondiale – la teoria secondo cui un élite mondiale deciderebbe le sorti del pianeta – abbia creato in laboratorio ebola per imporre la quarantena, bloccare i voli a livello mondiale e alla fine stabilire una legge marziale (con una notevole diminuzione delle libertà) in tutto il globo. E ancora in altri portali si sostiene che l’epidemia sia stata creata su spinta della famiglia Rockefeller, per poi produrre attraverso Monsanto (nella quale ha partecipazioni) un vaccino e così aumentare i propri guadagni e il proprio controllo.

Tuttavia oltre a centinaia di teorie finite su siti meno conosciuti, alcune di esse sono riuscite ad arrivare sui media più importanti. Qualche settimana fa Rush Limbaugh e Laura Ingraham, due conduttori radiofonici americani di destra, hanno fatto passare l’idea che l’invio di aiuti in Africa da parte di Obama sia una strategia per ripulsi la coscienza dopo il colonialismo e lo schiavismo. E ancora il cantante hip-hop Chris Brown (13,7 milioni di follower su Twitter) ha scritto sul social network: “Non lo so… ma credo che l’epidemia di ebola sia per controllare la popolazione”.

Le teorie del complotto si sono sempre sviluppate di pari passo alle notizie e spesso riflettono le paure più nascoste della società. “Queste teorie non devono essere vere per dire qualcosa su di noi”- ha detto al New York Times, Mark Fenster, professore alla University of Florida’s Levin College of Law e autore di “Conspiracy Theories: Secrecy and Power in American Culture”. “Non sono efficaci in quanto accurate, sono efficaci in quanto espressione di preoccupazione”, ha continuato.

http://america24.com/news/ebola-stato-creato-dal-governo-usa-per-decimare-la-popolazione-tutte-le-teorie-del-complotto-sul-virus-piu-temuto

(Visited 14 times, 1 visits today)