• Lun. Nov 30th, 2020

Ciadd News Radio e TV

Per info tel 320 221 74 20 e-mail ciaddsrl@gmail.com

Leone Cecil, il dentista che lo ha ucciso costretto a chiudere il suo studio in Minnesota

DiPasquale Stavola

Lug 31, 2015

20150730_palmer

 

Sotto «assedio» mediatico – con proteste online e fisiche davanti al suo studio odontoiatrico nel Minnesota -, Walter James Palmer, il dentista americano che ieri ha ammesso in una nota di aver ucciso il leone Cecil icona di un parco dello Zimbabwe, ha scritto ai suoi pazienti consigliando loro di cercare per il momento assistenza altrove.

Dopo la nota in cui Palmer si dichiarava «rammaricato» per la morte di Cecil – un leone di 13 anni, star del parco di Hwange e parte di un progetto di ricerca dell’Università di Oxford – ma anche convinto che la sua battuta di caccia fosse legale, il dentista del Minnesota ha scritto ai suoi pazienti, secondo quanto riportato dall’emittente KMSP della Fox, per dire loro che al momento non gli è possibile continuare la sua attività lavorativa.

«Capisco e rispetto – ha scritto – che non tutti condividono le stesse idee sulla caccia». Per uccidere Cecil, il primo luglio, il dentista avrebbe pagato 50mila dollari alle guide locali: il felino è stato attirato con un’esca fuori dai confini del parco (dove non avrebbe potuto essere cacciato) per essere prima ferito e poi ucciso con un colpo di fucile dopo 40 ore di agonia. L’animale è stato anche decapitato e scuoiato. Palmer non si è ancora mostrato in pubblico e non si sa ancora dove sia, mentre i due uomini che lo hanno aiutato nell’impresa sono comparsi ieri in tribunale a circa 700 chilometri dalla capitale Harare.

http://www.ilmessaggero.it/PRIMOPIANO/ESTERI/leone_cecil_dentista_walter_palmer_chiude_studio/notizie/1491856.shtml

(Visited 4 times, 1 visits today)