Mafia capitale, Marino: destra torni nelle fogne. E attacca legami Alemanno-vecchio Pd

Headline:#xa9; Daniele Stanisci ag. Toi Il Sindaco Marino alla Festa dell'Unità

«Se dopo il 2023 dovessi scrivere un libro su quello che ho visto dovrei iniziare con la frase del film che dice ‘Ho visto cose che voi umani non avete visto mai”. Ed è quello che ho visto in Campidoglio dopo l’arrivo di una destra che non ha vergogna: tornino nelle fogne da dove sono venuti invece di dare lezioni di democrazia e rigore a noi che siamo i naturali eredi». Così il sindaco di Roma, Ignazio Marino, intervenendo sul palco della Festa dell’Unità tra gli applausi e gli inviti dei militanti a non mollare.

All’attacco «Sono felice di essere qui stasera per fare un bilancio con il mio popolo di due anni di attività e guardare al futuro per la Roma che vogliamo per il prossimo decennio. Non c’è nessun male in questa città che il bene non possa curare e guarire. Dipende da noi», dice il sindaco, che nel pomeriggio ha avuto un lungo colloquio privato con Giorgio Napolitano.

Le accuse ad Alemanno e al vecchio Pd Poi Marino entra nel merito e accusa il suo predecessore, Gianni Alemanno: «Ricevetti una telefonata dal mio predecessore. Mi disse ‘So che state cambiando i consigli di amministrazione. Ti posso dare due nomi?’. Io gli risposi ‘Ma perché hai qualcuno con un curriculum davvero preparato?’ Silenzio dall’altra parte. E dopo mi disse: ‘Ma il Pd non ti ha parlato?’. Io risposi di no. Qui adesso non c’è quel Pd a cui forse eri abituato tu».

La metro C Ma il sindaco parla anche di altro, come la Metro C: la tratta fino a Lodi sarà inaugurata il 29 giugno, annuncia. «Nel 2014 sono ripartiti i lavori e sono state inaugurate 15 fermate. Dal 29 giugno ne saranno inaugurate altre sei fino a Lodi mentre nel 2016 aprirà la stazione San Giovanni e l’incrocio con la linea A».

http://www.ilmessaggero.it/ROMA/CAMPIDOGLIO/marino_destra_fogne_festa_unita/notizie/1423369.shtml

(Visited 7 times, 1 visits today)