• Sab. Dic 5th, 2020

Ciadd News Radio e TV

Per info tel 320 221 74 20 e-mail ciaddsrl@gmail.com

Marò, la Corte Suprema indiana: «Latorre in Italia fino al 30 aprile»

DiPasquale Stavola

Gen 13, 2016

1480157_60113_3e043427cde72d3774a42dbf87e21924_med

Massimiliano Latorre può restare in Italia fino al 30 aprile.

La Corte Suprema indiana ha deciso oggi l’estensione della permanenza del marò italiano. In questo modo il fuciliere avrà modo di riprendersi dall’intervento al cuore seguito ad un ictus che lo aveva colpito lo scorso anno.

Latorre sarebbe dovuto rientrare in India tra due giorni, ma i suoi legali, riferisce il giornale, hanno chiesto alla Corte un’estensione del periodo di permanenza in Italia per via delle sue condizioni di salute. «Considerando il fatto che il governo indiano non ha obiezioni – ha detto il giudice Anil R Dave – è concessa a Latorre un’estensione di tre mesi per fare rientro in India». Lo stesso giudice ha fatto sapere che l’ambasciatore italiano in India dovrà firmare un documento nel quale assicura che il marò tornerà a Nuova Delhi in aprile.

In apertura di seduta il legale di Latorre, Sole Sorajbee, ha chiesto l’estensione della permanenza in Italia del fuciliere di Marina fino alla fine della procedura dell’arbitrato avviata all’Aja sulla giurisdizione del caso. Da parte sua, l’Additional Sollicitor General Pinki Anand ha informato il tribunale che il governo di New Delhi ha bisogno di ulteriore tempo per studiare le implicazioni dell’arbitrato richiesto dall’Italia. A questo punto, il presidente della seconda sezione della Corte, Anil R. Dave, ha chiesto al magistrato governativo di presentare una documentazione scritta sulla posizione indiana entro il 13 aprile quando si svolgerà udienza. In questo ambito la Corte ha inoltre deciso l’estensione della permanenza in Italia di Latorre fino al 30 aprile. Contrariamente a quanto ipotizzato alla vigilia, l’Italia non ha avanzato questioni riguardanti le condizioni di salute di Latorre – in Italia per curarsi dai postumi di un ictus subito a Delhi nel 2014 – ma si è attenuta unicamente alla richiesta legata al procedimento aperto all’Aja.

http://www.ilmessaggero.it/primopiano/cronaca/mar_ograve_india_latorre_italia-1480157.html

(Visited 32 times, 1 visits today)