Mascherine nella cassetta della posta: il bellissimo dono di una famiglia cinese ai condomini italiani

In questo periodo in cui a dominare sono le parole quarantena, clausura, contagio, paura, ce n’è una che per fortuna ascoltiamo altrettanto spesso: solidarietà. E quella che stiamo per raccontarvi è una storia dal sapore dolce, che conferma che possiamo essere decisamente migliori se solo guardiamo con occhio diverso il nostro vicino.

Siamo a Vigevano, in provincia di Pavia. Qui, in una palazzina in cui vivono circa 30 nuclei familiari, i condomini hanno trovato non una ma 3 mascherine per uso medico in ogni cassetta della posta. A lasciarle erano sono stati i Wang, una famiglia cinese che gestisce un ristorante e che da qualche mese si era trasferita in città.

Le mascherine, di qualunque tipo, ormai sono introvabili e anche se sappiamo che le uniche in grado di proteggere realmente contro il virus siano le FFP2 e le FFP3, il gesto merita grande considerazione.

Ma non solo. Le famiglie hanno ricevuto anche un’altra sorpresa da parte dei Wang. Le buste che contenevano le mascherine riportavano alcune scritte, con parole di conforto, di incoraggiamento e anche una citazione del Nessun Dorma di Giacomo Puccini:

“Dilegua, oh notte. All’alba vincerò!” e “Forza Italia, Forza Cina”.

Al tempo dei social notizie come questa non passano inosservate. Gli stessi condomini hanno reso noto il gesto di solidarietà della famiglia Wang pubblicando le foto su Twitter.

I condomini hanno ringraziato calorosamente i Wang per il dono ricevuto, qualcuno con lettere e biglietti, altri con una bandierina italiana.

Un gesto di solidarietà nei confronti dei vicini di casa, coi quali hanno condiviso e condividono la paura del contagio e l’isolamento a causa dell’epidemia di coronavirus. Un messaggio di speranza e di vicinanza, in un tempo in cui si parla solo di distanze e di malattia.

(Visited 12 times, 1 visits today)