Miley, ribelle ma non troppo

miley-cyrus_980x571

Il suo beauty cambiamento più importante è stato un colpo di testa. Nel make-up, invece, la star fa (a sorpresa) scelte più classiche. Nel suo beauty case ci sono lipstick mat rosso fuoco e mascara ultra black. Ma anche nuance nude e blush rosati. Che le regalano un aspetto bonne mine e un’allure delicata

Ama fare la bad girl e l’etichetta di ribelle le calza a pennello.«Sono questa, non ho nessuna intenzione di smettere», ha raccontato a Vanity Fair qualche mese fa, eppure Miley Cyrusè molto più sobria di quanto si potrebbe immaginare, almeno in fatto di make-up. Ventidue anni, attrice e cantante, Miley è diventata famosa ragazzina grazie ad Hannah Montana, sit-com Disney che l’ha lanciata nel mondo dello spettacolo. Chiusa la serie, è iniziata la rivoluzione. Per dire addio alla brava ragazza della porta accanto, Miley si è costruita una fama da ribelle. Il primo passo, come in ogni rivoluzione femminile che si rispetti, è stato quello di tagliare i capelli.

BOCCOLI ADDIO

È proprio la chioma la parte di Miley che con gli anni è cambiata di più e che è diventata in qualche modo strumento per esprimere il suo carattere e costruirsi una fama da bad girl. Folti, castano chiaro, boccolosi, fino a pochi anni fa i capelli lunghi incorniciavano il viso d’angelo e i lineamenti gentili, conferendole un’allure da bambola di porcellana, complice un viso più pieno, da ragazzina. Nel 2012 ci dà un taglio.

Sul red carpet degli MTV Awards si presenta con un grintoso undercut. Rasato ai lati e dietro, questo tipo di taglio lascia i capelli più lunghi sopra la testa. Miley, in quell’occasione, cotonò il ciuffo al massimo, conferendo così un movimento forte allo styling. Una rivoluzione improvvisa che non convinse, complice anche il nuovo colore, un biondo platino troppo finto.

http://www.vanityfair.it/beauty/beauty-star/15/03/11/miley-cyrus-beauty-look-make-up-trucco-capelli-styling-foto

(Visited 19 times, 1 visits today)