• Dom. Nov 29th, 2020

Ciadd News Radio e TV

Per info tel 320 221 74 20 e-mail ciaddsrl@gmail.com

Mps, ok all’aumento da 3 miliardi: il Tesoro avrà il 4%

DiPasquale Stavola

Mar 5, 2015

20150304_mps111

Ci sarà anche il ministero dell’Economia, per almeno 6 mesi, tra i soci di Banca Mps dopo l’aumento di capitale da 3 miliardi: avrà il 4% del Monte, quota dovuta dalla banca per gli interessi sui Monti bond che, secondo quanto comunicato da Rocca Salimbeni al termine del cda di oggi, il governo «si è impegnato a tenere per almeno 6 mesi». Una decisione assunta per ridurre, «per un ragionevole periodo di tempo, le potenziali conseguenze negative sul titolo legate al possibile effetto di eccesso di offerta sul mercato», spiega ancora la banca.

Il consiglio di oggi, che ha confermato l’aumento di capitale da 3 miliardi che verrà deliberato dall’assemblea ordinaria e straordinaria convocata per il 14 aprile, ha determinato il numero di azioni «da assegnare al Mef, quale corrispettivo per il pagamento degli interessi maturati (243 milioni di euro) per i Monti bond, come previsto dal contratto.

Al ministero andranno circa 449 milioni di azioni ordinarie di nuova emissione della Banca che verrà rettificato il primo luglio dopo le previste operazioni di raggruppamento: dovrebbe essere una nuova azione ogni 20 esistenti e aumento di capitale.

Dall’assembla di aprile, il 15 e il 16 sono le date per le eventuali seconda e terza convocazione, dovranno anche uscire i nuovi vertici del Monte. Proprio oggi il presidente della Fondazione Mps, Marcello Clarich, che controlla il 2,5% della banca (ma il 9% con il patto stretto con i fondi Btg Pactual e Fintech) ha prima ribadito la sua fiducia in Alessandro Profumo e Fabrizio Viola e, dopo l’incontro con i rappresentanti dei due fondi arrivati a palazzo Sansedoni dopo il cda (Christian Whamond cooptato oggi al posto di David Manuel Martinez, numero uno di Fintech, e Roberto Isolani di Btg), ai giornalisti ha detto che quando uscirà la lista «avrete delle belle sorprese». Una frase che può voler dire tutto e niente: di certo oggi all’incontro c’erano anche i cacciatori di teste chiamati dai pattisti proprio per preparare la lista per il cda e il Credito Fondiario (advisor dell’ente). Se i tre sottoscriveranno la ricapitalizzazione a loro spetterà l’indicazione del presidente e dell’ad. Profumo e Viola potrebbero andare verso la riconferma.

http://economia.ilmessaggero.it/economia_e_finanza/mps-aumento-capitale-tesoro-monti-bind/1218310.shtml

(Visited 9 times, 1 visits today)