Per far riaprire le scuole a settembre serviranno misure straordinarie

Per far riaprire le scuole a settembre serviranno misure straordinarie

Rieti e provincia, nella programmazione della ripresa dopo la bufera coronavirus la scuola si conferma tra i settori che presentano maggiori difficoltà. Il presidente della Provincia Mariano Calisse e la consigliera con delega all’Edilizia scolastica Claudia Chiarinelli richiamano tutti gli interlocutori istituzionali alla necessità dell’emanazione di ”misure straordinarie, urgenti ed inderogabili in materia scolastica che vanno ben al di là della mera competenza amministrativa”. Lo stato delle cose porta i due amministratori ad una affermazione che merita la giusta attenzione “siamo realmente impossibilitati a rispettare le linee guida imposte”.  “L’interlocuzione che si rende a questo punto necessaria è quella con il Governo in primis e quindi con la Regione Lazio e la Provincia sembra averne piena consapevolezza “è evidente che l’amministrazione provinciale, da sola, non ha la possibilità di giungere ad una soluzione ottimale del problema pertanto chiede, in via eccezionale o, ancora meglio, in via definitiva, una revisione dei parametri che regolano il riordino della rete scolastica abbassando i numeri minimi degli studenti necessari a tenere in vita un istituto, la possibilità di occupare tutti i plessi scolastici dei vari comuni lasciati inutilizzati negli anni ed infine la possibilità di consentire l’utilizzo di ulteriori necessarie strutture da adibire ad uso scolastico reperibili sul territorio”. 

https://corrieredirieti.corr.it/news/rieti/23380796/scuole-ripartenza-settembre-rieti-provincia-misure-straordinarie.html
(Visited 35 times, 1 visits today)