Per l’Isis è tempo di scegliere il vice-Califfo

MideastAl-QaidavsIslamicStateJPEG-04887_1430744202-kdCB-U1050158893778B7C-700x394@LaStampa.it

 

Le condizioni Abu Bakr al-Baghdadi, ferito in un recente raid della coalizione, non sono buone. Il Consiglio della Shura è chiamato a decidere fra almeno tre candidati

pubblica, al fine di sfruttare la nomina per avvalorare la legittimità delle istituzioni jihadiste. L’annuncio viene dai siti web di Isis, che spiegano la necessità della designazione del “super-vice” con le condizioni di salute di Abu Bakr al-Baghdadi: ferito alle spina dorsale in un recente raid della coalizione, è stato trasferito a Raqqa, in Siria, dove almeno nove dottori si occupano di lui.

Al-Baghdadi resta il Califfo in carica e la più alta autorità religiosa di Isis ma non potendo più spostarsi sul territorio delega tali mansioni ad un “Naib al-Malik”. A decidere l’assegnazione di tale carica sarà il Consiglio della Shura, ovvero il più alto organo islamico del Califfato, chiamato a decidere fra almeno tre candidati: Abu Ali al-Anbari, ex generale di Saddam Hussein, attuale guida della struttura militare di Isis; Abu Ala al-Afri, leader jihadista di Mosul molto popolare fra i comandanti locali; Abu Luqman, governatore di Raqqa.

http://www.lastampa.it/2015/05/11/esteri/per-lisis-tempo-di-scegliere-il-vicecaliffo-qmQlQDnnp6xyYpRLfuaAeN/pagina.html

(Visited 24 times, 1 visits today)