PER SEMPRE RADIO CONTROLLO – Capitolo 5

Capitolo 5

Quindi oramai squalificati William Hunter e Jack Robertson, non potendo partecipare alla prossima gara entrambi per reclamo ed accuse ingiuste senza prove; ora William Hunter e Jack Robertson sanno di dover sorvegliare continuamente ciascuno dei due sulla propria auto radiocomandata per evitare manomissioni. Già perché c’è stato qualcuno o forse più di un qualcuno che sabotava le auto radiocomandate togliendo loro le batterie prima del via della gara impedendo ovviamente qualsiasi movimento alla stessa auto. Ma questa squalifica non impedisce di essere presenti come accompagnatori e come spettatori alla prossima gara che si tiene in Nord Carolina a Raleigh (in foto) su circuito sterrato. 

Jonathan Hunter è accompagnato da suo padre William insieme all’amico del padre Jack Robertson. Non potendo partecipare a questa gara William Hunter e Jack Robertson; questi due vedono in giro se c’è qualcuno che si avvicina alle macchine radio controllate non proprie per sabotarle. Dovendo entrambi tener sotto occhio la macchina di Jonathan; controllarla dovrebbe essere ancora più facile per vedere e possibilmente scoprire qualche sabotatore. Jonathan ha scoperto di rendere meglio sui circuiti sterrati ma questo non deve dargli troppa sicurezza; perché i suoi rivali sono più agguerriti che mai. 

Jonathan Hunter deve prepararsi qui a Raleigh per la partenza della gara che ci sarà tra poco e le batterie per arrivare alla batteria finale sono veramente tante. Qui a Raleigh ci sono anche alcune bande di auto radiocomandate di Orlando; e quando ci sono in giro queste bande ci può anche essere una rissa tra loro per la troppa rivalità. 

Cominciando le batterie qui a Raleigh su circuito sterrato; tutto procede regolarmente senza infrazioni, sabotaggi o casi strani o imprevisti. Jack Robertson e William Hunter non scoprono nulla di sospetto e nessuno di sospetto. 

Cercando di scoprire qualche sabotatore, William Hunter e Jack Robertson ora controllano loro stessi tutte le auto ad ogni partenza ma questo crea dei fastidi ai proprietari delle stesse auto. Per paura che accada ad altri ciò che è accaduto a loro; William e Jack tengono tutto e tutti sotto controllo. 

Ma i responsabili non si riescono a scoprire ammesso che veramente essi esistano e non ci siano davvero state dimenticanze degli stessi proprietari quindi i colpevoli sarebbero gli stessi proprietari delle stesse auto radio comandate a cui sono state tolte le batterie dal radio comando o dalla stessa auto radiocomandata o addirittura da entrambi. Quindi forse le batterie non erano state tolte per sabotare ma non erano ancora state messe per dimenticanza. Non è stato scoperto nulla; nel frattempo che le varie batterie procedono; nessuno ha sabotato alcuna auto togliendo le batterie prima della partenza. 

Ci sono dei concorrenti preoccupati riguardo quanto stia succedendo. Alex Pathi dice a Bruce De Blasio:

“Ma che stanno combinando quei due?”

Bruce De Blasio dice a Alex Pathi:

“Loro credono di poter scoprire i responsabili o il responsabile dei sabotaggi alle auto radiocomandate avvenuti a Columbia!”

Travis Fulin dice a Joe Auldridge:

“Se quei due non stanno attenti ci sarà sempre tensione prima di ogni gara!”

Joe Auldridge dice a Travis Fulin:

“Si! Vero! Concentrarsi sulla corsa sarà sempre più difficile con quei due pazzi in giro!”

Walter Auld dice a Sam Schell:

“Io spero che quei due trovino chi cercano presto!”

Sam Schell dice a Walter Auld:

“Pure io lo spero ma loro fanno questo pure per noi!”

Roger Stewart dice a Michael Potter:

“Se quei due non trovano chi cercano…Nessuna gara avrà più pace!”

Michael Potter dice a Roger Stewart:

“Ma chi sarà mai stato a sabotare le auto a Columbia?”

Richard Cooper dice a Jimmy Medlin:

“Tu che faresti a chi sabota la tua auto?”

Jimmy Medlin dice a Richard Cooper:
“Squalifica per tutta la stagione!”

Venendo squalificati per tutta la stagione non si potrà neppure più partecipare alla gara finale a Seattle per il premio finale di 50000 dollari. Ma voi pensate, cari lettori, che veramente il solo responsabile dei sabotaggi sia Jimmy Medlin?

Billy Parker dice a Theodore Gardner:

“Sai che accumulando troppe squalifiche non si potrà fare la gara finale a Seattle?”

Theodore Gardner dice a Billy Parker:

“Ah, davvero? Bisogna chiedere a Henry Dougherty che sa tutte le regole!”

Henry Dougherty dice a Theodore Gardner e Billy Parker:

“Con tre squalifiche accumulate nella stessa stagione non si può prendere parte alla gara finale!”

Ted Junio dice a Henry Dougherty:

“Quindi quei due squalificati con altre due squalifiche non potranno gareggiare a Seattle, vero?”

Henry Dougherty dice a Ted Junio:

“Esatto! Bravo!”

John Thorstand dice a Mark Alexander:

“Per te chi è o chi sono i colpevoli?”

Mark Alexander dice a John Thorstand:

“Io non lo so…Ma forse Jimmy Medlin ma senza prove non si può accusare nessuno!”

Tony Arthurs dice a James Todd:

“Alla fine quei due che indagano fanno qualcosa pure per tutti noi per la nostra sicurezza!”

James Todd dice a Tony Arthurs:

“Si, forse! Ma io non mi fido di loro! Mi sembrano due cialtroni!”

Mike Shaw dice a Peter Thaller e Raymond Turner:

“Secondo voi come si spiega tutto questo?”

Raymond Turner dice a Mike Shaw:

“Io ho visto qualche movimento strano…Ma io non sono sicuro di nessuno!”

Peter Thaller dice a Raymond Turner:

“Che vuoi dire?”

Raymond Turner dice a Peter Thaller:

“Che forse quei due che cercano i colpevoli dei sabotaggi sono anche i colpevoli! Cioè l’uno ha sabotato la macchina dell’altro e loro ancora non l’hanno scoperto!”

Ma vi rendete conto, cari lettori? Voi pensate che potrebbe avere ragione Raymond Turner? Ovvero che William Hunter aveva sabotato la macchina di Jack Robertson e Jack Robertson aveva sabotato la macchina di William Hunter. Due vicini di casa ed amici ad arrivare ad una slealtà tale? E forse per confondere meglio la cosa e fare ricadere la colpa su qualcuno proprio loro due si sono offerti come volontari di impedire altri sabotaggi facendo delle indagini e non solo curiosare in giro ma anche controllare così tutte le altre auto radiocomandate degli avversari. Se questo fosse vero sarebbe furbizia o stupidità?

Ancora non si può dire nulla di certo.

Intanto procedendo con le batterie di gare su circuito sterrato; alla batteria finale arrivano solo membri di bande di Orlando. Strano vero? Forse le bande di Orlando avevano fatto i sabotaggi ma non ci sono prove. 

(Visited 2 times, 1 visits today)