Putin corteggia il presidente cinese Xi: «Uniamo le forze, risolveremo tutto»

DV2078740-kHZG--258x258@IlSole24Ore-Web

Di certo il presidente Xi Jinping non commenterà pubblicamente i crolli delle Borse cinesi a Ufa: dove intanto il ministro russo dell’Economia Aleksej Uljukajev ripete, per l’ennesima volta, che quello degli aiuti alla Grecia non è un tema che riguardi i Brics. Ufa, la città russa dove sono in corso i vertici incrociati dei Paesi Brics e della Sco, l’Organizzazione di Shanghai per la cooperazione tra i Paesi dell’Asia Centrale, cerca di tenersi alla larga dalle due grandi crisi che preoccupano il mondo. Almeno in questi giorni, Vladimir Putin non vorrebbe farsi distrarre dai propri obiettivi: primo tra tutti, in un contesto che lo mostra tutt’altro che isolato sulla scena internazionale, il rafforzamento dell’asse tra Russia e Cina, suo secondo partner commerciale (dopo la Ue).

«Capiamo perfettamente le difficoltà che ci tocca affrontare sia sul piano dell’economia che su quello della politica internazionale – ha detto il presidente russo mercoledì ricevendo l’ospite cinese a Ufa, «una delle più belle città russe sul Volga» -. Ma unendo le nostre forze, noi potremo sicuramente superare le sfide e risolvere tutti i problemi che abbiamo di fronte». Quelli che ha soprattutto in mente Putin non stanno né ad Atene né a Shanghai, ma tra i conti di Mosca. La Russia ha bisogno di trovare investimenti e fonti esterne di finanziamento del proprio budget alternative a quelle americane ed europee, bloccate dalle sanzioni.

http://www.ilsole24ore.com/art/mondo/2015-07-08/putin-corteggia-presidente-cinese-xi-uniamo-forze-risolveremo-tutto-202717.shtml?uuid=ACj7QJO

(Visited 14 times, 1 visits today)