Rimosso lo scempio al Convento dei Templari

UpkPfA5XLji7HYz3SD8TVcPZ5HFI8lVdaRp8fEGq9RQ=--

San Felice Circeo si appresta a ritrovare un pezzo di storia recentemente sfregiato dal discutibile intervento di ristrutturazione messo in atto da un privato. Si tratta di una parte del Convento dei Templari, e in particolare di un selciato settecentesco ricoperto da un pavimento abusivo.  L’intervento di ripristino, come comunicato dal delegato al Centro Storico, Franco Domenichelli, è stato avviato questa mattina.

DISCUTIBILI PIASTRELLE A COPRIRE LA STORIA. L’abuso era stato realizzato circa un anno fa dalla proprietaria di un appartamento che affaccia sul suolo pubblico del cosiddetto “finestrone”: la signora aveva fatto collocare delle piastrelle sull’antica pavimentazione, provvedendo anche ad intonacare le pietre di una delle due aperture semicircolari. Quei lavori dai gusti discutibili erano andati a compromettere uno degli angoli più preziosi del patrimonio storico della città: notizie della costruzione dell’acciottolato e del restauro dell’immobile si trovano in una relazione del 1723 redatta dal Tesoriere della Rev.da Camera Apostolica.  Non a caso lo “stanzone” del Convento farà presto parte dei percorsi di visite guidate nel centro storico.

http://www.corrieredilatina.it/news/notizie-locali-centro/17484/Rimosso-lo-scempio-al-Convento-dei.html

(Visited 18 times, 1 visits today)