• Gio. Gen 21st, 2021

Ciadd News Radio e TV

Per info tel 320 221 74 20 e-mail ciaddsrl@gmail.com

RITIRI DI EVOLUZIONE INTERIORE CON USO PSICOTERAPEUTICO DI AYAHUASCA

DiPaul Polidori

Ago 2, 2016

Ayahuasca International realizza molti Ritiri di Evoluzione Interiore con uso terapeutico di Ayahuasca in tutta Europa e in America. Siamo lieti di annunciare il nostro Ritiro di Evoluzione Interiore di Roma dal 5 al 7 agosto 2016.

È raccomandato partecipare a questo ritiro da un minimo di 2 giorni e notti per assicurare un processo di trasformazione profondo e significativo.

L’approccio originale e innovativo di Ayahuasca International combina l’uso di Ayahuasca con le più evolute tecniche psicoterapeutiche occidentali. Abbiamo constatato che questa combinazione è sorprendentemente efficace e trasformante, come comprovato dalle persone che hanno partecipato ai nostri molti Ritiri di Evoluzione Interiore che si tengono regolarmente in diversi luoghi tra cui Messico, Colombia, Spagna, Italia, Svizzera, Austria, Lussemburgo, Belgio, Germania e Paesi Bassi.

Per maggiori informazioni scrivete a centroitalia@innermastery.es

I RITIRI DI EVOLUZIONE INTERIORE CHE PROPONIAMO SONO UN’ESPERIENZA UNICA, che sta arrivando a migliaia di persone in diversi paesi dell’America e dell’Europa, attivando la luce e le risorse interiori necessarie affinché in ogni partecipante emergano risposte definitive alle inquietudini e soluzioni reali ai problemi che provengono da loro stessi.

Il team di Ayahuasca International propone di partecipare a Ritiri nei quali viene utilizzata l’Ayahuasca, un rimedio naturale sciamanico molto potente, proveniente dalla foresta Amazzonica, che noi usiamo come uno degli strumenti di espansione della coscienza, assieme ad un approccio psicoterapeutico.

Questi RITIRI sono dei raduni di persone in cerca di un miglioramento personale basato sull’evoluzione della coscienza. Nessuno sviluppo umano è sostenibile, se non parte dalle radici e tutto ciò che si risolve dal profondo si mantiene da sé, perché crea autonomia e fiducia nelle proprie risorse.

I RITIRI che proponiamo su diverse pagine di Facebook, e a questo link (http://www.albertojosevarela.com/en/lp/italia/),

sono stati ideati da una squadra interdisciplinare, diretta da Alberto Varela, che con la sua grande esperienza nell’uso psicoterapeutico dell’Ayahuasca propone un lavoro di grande intensità e profondità, poiché, innanzi alla complessità dei problemi che viviamo, bisogna usare degli approcci massivi e potenti per risolvere gli stessi.

Cambiare direzione, superare le resistenze, rompere schemi di schiavitù, rompere strutture limitanti, lasciarsi alle spalle gli impedimenti, liberare emozioni represse, mettersi a nudo, eliminare le attaccamenti e dipendenze, abbandonare il controllo e lasciarsi fluire, utilizzare le capacità che abbiamo… sono alcuni degli obiettivi di questa convivenza, dove vengono usate tecniche psicoterapeutiche che supportano il processo di trasformazione con l’Ayahuasca.

È UN “RITIRO” CHE VIENE EFFETTUATO IN COMODE ABITAZIONI e dura un minimo di 2 giorni e 2 notti, anche se è comunque possibile, in via eccezionale, accogliere coloro che desiderano o possono stare solo 1 giorno e 1 notte. Generalmente vanno dal venerdì alla domenica, e offriamo fino a 4 sessioni di Ayahuasca con rinforzo, a seconda della scelta di ogni partecipante, e il lavoro psicoterapeutico prima e dopo ogni sessione di Ayahuasca. Ogni ritiro comincia alle ore 18:00 del venerdì e termina la domenica alle ore 15:00. Il partecipante deve fermarsi a dormire. Ognuno avrà il suo posto con il proprio materasso, il proprio cuscino e una coperta nella sala comune. Alcune delle case che affittiamo offrono la possibilità di alloggiare anche in stanze private e piccole camerate, per chi ne sentisse la necessità. Affittiamo case con sale ampie e comode e dotate di bagni; prepariamo tutte le camere in modo adeguato, con vari letti e/o una sala dormitorio comune. Organizziamo anche ritiri da 5 a 11 notti di viaggio, nella foresta amazzonica colombiana con gli Sciamani locali, tutto l’anno dall’11 al 22 di ogni mese.

“Quando l’incontro con l’Ayahuasca è aperto e sincero, viene a galla la verità… e anche le bugie”

RIASSUNTO DEL RITIRO 

Le 3 fasi definite con chiarezza per ogni giorno e notte del ritiro

 

PREPARAZIONE: Comincia quando i partecipanti si sono registrati e si estende fino alle ore 21:00/22:00. In questa fase avviene il ricevimento, si realizza l’iscrizione individuale mediante un breve colloquio conoscitivo (bisogna consegnare il questionario precompilato). A partire da questo momento inizia l’attività di preparazione, con il fine di disattivare i meccanismi incoscienti che spesso ostacolano l’accesso ad una esperienza fluida e rilassata. Ogni partecipante è invitato ad esporre il suo proposito e a riflettere sullo stesso. È una preparazione psico-emotiva per determinare lo stato reale in cui si trova ogni individuo.

Non proponiamo di fare nessuna dieta o astinenza prima del ritiro, perché riteniamo che ogni partecipante debba realizzare un lavoro di evoluzione interiore a partire dal proprio stato “reale” che sta vivendo e non da uno stato “preparato” o “modificato”. Manipolare la condizione iniziale può migliorare il risultato, ma non lo assicura, inoltre si otterrà un risultato falsato.

SESSIONE: Questa fase va dalle 4 alle 6 ore, è successiva alla preparazione e si basa sull’assunzione dell’Ayahuasca, prevista tra le ore 21:00 e le ore 22.00. Nei casi in cui, per accedere ad una esperienza concreta, fossero necessari uno o due rinforzi, questi saranno somministrati dopo una ora e mezza dall’inizio della sessione. In alcuni casi si offre anche una seconda dose, però questo trascorse almeno tre ore dall’inizio.

L’Ayahuasca è un dono della natura amazzonica che viene condiviso nelle nostre sessioni, non la facciamo pagare. Valutando le necessità di ogni partecipante, il facilitatore determina la dose adeguata per ognuno. Le opinioni dei partecipanti in merito alla quantità di assunzione saranno valutate, ma non saranno determinanti e verranno comunque stabilite dal facilitatore, in quanto responsabile della decisione.

Ci sono persone che partecipano ai ritiri alle quali non viene data l’Ayahuasca, per ragioni più che fondate. Questa è una decisione del facilitatore in quanto responsabile, però questa opzione non suppone l’esclusione dalla sessione. Si può partecipare senza assumere Ayahuasca, o partecipare assumendo dosaggi minimi, poiché al centro del ritiro non è posta “l’assunzione di Ayahuasca” ma il processo psicoterapeutico.

INTEGRAZIONE TERAPEUTICA: è un’attività fondamentale del ritiro, oltre che la nota distintiva della nostra offerta. Viene effettuata dopo la sessione di Ayahuasca e dopo aver dormito qualche ora. Comincia dopo la colazione, approssimativamente alle 9:00, e si estende fino alle ore 12:00/13:00. Ogni partecipante racconterà la propria esperienza e il facilitatore farà una serie di domande per poi tracciare un quadro della situazione e fornire consigli pratici da applicare nella quotidianità. Inoltre viene stilato un riassunto dei temi principali sorti nel gruppo. I temi o le situazioni che si manifestano in ogni partecipante sono ottimi per essere integrati da ognuno.

“Integrare” non è condividere né semplicemente chiacchierare né un raccogliere opinioni sull’esperienza… e non è nemmeno raccontare punto per punto l’esperienza. Si tratta invece di mettere in relazione l’esperienza vissuta nella sessione di Ayahuasca con le situazioni della vita quotidiana, affinché ogni partecipante possa vedere come agisce nella sua quotidianità, così da considerare i cambiamenti di cui ha bisogno in quel momento.

IL TARGET

Le tipologie di persone che partecipano a questa esperienza

 

I partecipanti a questi ritiri sono per lo più persone che vogliono iniziare, rafforzare o completare un processo di cambiamento, guarigione o trasformazione. Ci sono persone che intendono l’accesso all’Ayahuasca come “processo”, per questo vogliono avere un’esperienza piena e completa, e poterla sedimentare mediante un’integrazione che, secondo la nostra esperienza, richiede un minimo di 2 giorni e 2 notti. Ci sono invece altre persone che vogliono solo avere un incontro con l’Ayahuasca per conoscerne l’effetto e sperimentare un primo contatto. Molte persone vengono solo una notte e poi decidono di fermarsi almeno una notte in più. Altri vengono solo una notte e poi ritornano ai nostri ritiri realizzando l’esperienza completa, quindi facendo 2 o 3 notti.

La caratteristica principale che accomuna i partecipanti a questi ritiri è voler comprendere chiaramente la propria vita o le circostante che tocca loro vivere, le quali quasi sempre sono difficili da processare. Sono molte anche le persone che vengono per riprendersi da grandi traumi, liberarsi dalle dipendenze o avere una esperienza mistica o spirituale, come potrebbe essere un viaggio astrale. Assistono anche molti professionisti che lavorano nel campo della salute, terapeuti e ayahuasqueros che vengono a osservare questo fenomeno che richiama tanta gente, o per imparare il modello evolutivo che proponiamo con l’uso terapeutico dell’Ayahuasca.

REALIZZIAMO ANCHE RITIRI A DOMICILIO, IN LUOGHI SPECIALI, PER GRUPPI PRIVATI O PERSONE CHE VOGLIONO AVERE UN’ESPERIENZA IN SOLITUDINE, MA SUPPORTATA DALLA NOSTRO TEAM DI FACILITATORI.

L’APPROCCIO DI LAVORO

Le modalità con la quale utilizziamo l’Ayahuasca

 

Ci sono molti gruppi per il mondo che utilizzano l’Ayahuasca in molti modi differenti: con fini religiosi, sciamanici, spirituali, ludici o antropologici, però in questo incontro l’approccio è terapeutico, di evoluzione interiore. Per questo offriamo la possibilità (non obbligatoria) di CONDIVIDERE il vissuto di ognuno, affinché venga trattato con un approccio psicoterapeutico, orientato alla COMPRENSIONE dei problemi del partecipante. Alla fine il nostro obiettivo è finalizzato al risveglio della coscienza, il superamento delle limitazioni e a favorire la trasformazione di tutto ciò che non piaceva nella vita.

I FACILITATORI

Responsabili dell’accompagnamento durante l’esperienza

 

L’accompagnamento è professionale e con un’ampia esperienza. I facilitatori sono stati formati nell’uso di Ayahuasca, in parte, da sciamani nella selva colombiana da più di dieci anni. Fanno parte della squadra internazionale, in costante formazione, grazie alle visite agli sciamani e si aggiornano organizzando Ritiri privati dedicati: un laboratorio nel quale si perfeziona costantemente il lavoro che viene poi proposto. I partecipanti sono davvero in buone mani.

Il team di Ayahuasca International comprende facilitatori, terapeuti e collaboratori provenienti da Spagna, Argentina, Messico, Colombia, Regno Unito, Belgio, Bosnia, Svizzera, Italia, Venezuela e Germania. In occasioni speciali abbiamo anche sciamani della selva.

Questi Ritiri sono guidati e supervisionati da un minimo di due facilitatori con una grande esperienza nel lavoro con le persone che assumono Ayahuasca per la prima volta. Il coordinatore dell’equipe è Alberto Varela, direttore delle pagine internet sull’Ayahuasca più visitate al mondo. Fondatore della prima Scuola Europea Ayahuasquera. Iniziò con sciamani dell’Amazzonia, visitò la selva per 15 anni, imparando e connettendosi con la grande energia guaritrice che emana la natura. Ha dato Ayahuasca a migliaia di persone e ha organizzato ritiri con Ayahuasca a livello internazionale. È il conferenziere di AYAHUASCA INTERNATIONAL per il tour 2016-2017 in Europa, America, Sudafrica e Medio Oriente. In genere, la sera prima dei ritiri organizziamo conferenze informative tenute da Alberto.

A partire dal 2014, Alberto ha deciso di non dare più Ayahuasca. Questo lavoro viene ora svolto dalla squadra di facilitatori di Inner Mastery International S.L.U, che si sono formati nella Scuola. Le persone che si fanno carico di questi Ritiri provengono dalla prima Scuola Europea Ayahuasquera la quale è specializzata nel formare e supervisionare i facilitatori.

Il lavoro formativo che proponiamo per i facilitatori è basato sul distacco dalle tecniche e consiste nell’imparare a usare l’Ayahuasca come strumento di comprensione, che sia possibile abbandonare una volta conseguito l’obiettivo che ci si propone. Maggiori informazioni sul sito facebook.com/ayahuascaescuelaeuropea

AYAHUASCA

Le informazioni di base da sapere prima di aver un’esperienza

 

Usiamo questo rimedio ancestrale indigeno di grande qualità e purezza, che è la cosa più importante per questo processo. Giunta dalla foresta colombiana per mano del nostro team, fatta da sciamani nel luogo d’origine, e con la formula magistrale e tradizionale, senza additivi né alterazioni – anche perché consideriamo rischioso prendere piante equivalenti o che hanno additivi che potenziano gli effetti. La purezza e la qualità dell’Ayahuasca è fondamentale per i processi di guarigione che proponiamo. Questo rimedio viene anche chiamato “Yagé” in Colombia. L’Ayahuasca che utilizziamo proviene solo dalla selva colombiana (maggiori informazioni sulla pianta possono essere reperite  sul sito web:www.albertojosevarela.com/it).

 

L’Ayahuasca è stata scoperta dagli sciamani dell’amazzonia da milioni di anni. Si ottiene mediante un decotto liquido combinando due piante che con l’ebollizione dell’acqua possono diventare come un infuso o come una miscela dalla consistenza simile al miele. Le proprietà curative e visionarie di questo rimedio le hanno conferito il titolo di pianta “maestra” perché insegna, mostra, chiarisce e “di potere”, perché pulisce, cura e libera.

Da sempre gli indigeni la utilizzano per mantenere uno stato di piena salute e per prevenire le malattie. Loro la prendono ogni settimana o ogni 14 giorni per mantenere uno stato di forza fisica. Si utilizza anche per avere un’espansione di coscienza che apporta una conoscenza molto preziosa riguardo la vita, la natura, l’esistenza e anche per le decisioni generali della vita quotidiana.

Produce una pulizia a livello fisico ed emozionale, (nella maggior parte dei casi induce vomito e/o diarrea) disappanna la mente donandole chiarezza per comprendere molti problemi del quotidiano. Inoltre ha anche un effetto anti depressivo e contro le dipendenze, è una bomba di salute su tutti i livelli e connette con lo spirito spogliandolo di ogni religione o credo.

Sebbene molte persone con malattie fisiche e/o psicologiche assumano questo rimedio, la maggior parte delle persone che la prendono non lo fanno per le malattie, ma per trovare il significato della vita, per orientarsi nel cammino, per trovare risposte esistenziali e avere creatività nel lavoro quotidiano. Viene anche denominata come “bevanda psicoterapeutica” e viene usata con molteplici applicazioni, è un rimedio completo per lavorare sul corpo, sulle emozioni, sull’aspetto psicologico e spirituale. Inoltre integra e potenzia le altre terapie o tecniche che si stanno già utilizzando. Non risulta incompatibile con nessun’altra tecnica che la persona stia utilizzando o praticando.

RISULTATI TRAVOLGENTI

Le prove dei risultati che si ottengono sono il miglior biglietto da visita

 

Secondo le migliaia di partecipanti che hanno assistito ai Ritiri, si è potuto verificare che la presenza del partecipante durante i due giorni e due notti – completamente centrato nel suo processo interiore – produce risultati che non si ottengono nemmeno dopo ripetute sessioni di una qualsiasi altra terapia o attività di accrescimento personale. Non perché sia “migliore”, ma perché è “diversa” dagli altri metodi o tecniche esistenti.

Molti partecipanti affermano che è “sorprendente” ciò che ottengono. La maggioranza delle persone che assistono per la prima volta ai nostri Ritiri comprendono l’importanza di continuare con successivi seminari, giacché si rendono conto che è giunto loro uno strumento che li aiuterà a trovare ciò che cercavano. Molti dicono anche che se fossero andati via dopo la prima notte avrebbero auto come un senso di incompiutezza, poiché il lavoro veramente profondo avviene la seconda notte.

Diversamente dalle molte altre proposte terapeutiche o spirituali, l’Ayahuasca, presa in un contesto psicoterapeutico e con un obiettivo concreto, aiuta le persone in ciò di cui hanno bisogno, in un arco di tempo limitato, le quali possono poi separarsi senza nessuna difficoltà da essa, visto che non produce dipendenza. In seguito ogni partecipante può scegliere in completa libertà se continuare o meno per approfondire.

 

ayahuasca2

http://www.albertojosevarela.com/en/lp/roma-3/

 

(Visited 24 times, 1 visits today)