Roma, in due anni il sindaco Marino ha perso 8 assessori su 12

20150725_giunta1

In Campidoglio c’è una foto che non c’è più e che sta scomparendo dalle mani del protagonista, come nel film Ritorno al futuro. L’istantanea è di fine giugno 2013: in mezzo c’è un neo eletto sindaco Ignazio Marino, senza barba, sorridente e molto marzianeggiante. Ride, sicuramente non sa cosa lo aspetterà. Tanto che ora dice sempre “ho visto cose che voi umani…”

A destra e sinistra gli assessori, la squadra formata dai curricula e da qualche pressione del Pd romano. Dopo due anni questa foto quasi non c’è più: con le dimissioni di Luigi Nieri sono sette su dodici le pedine saltate come tappi di frizzantino.

Alcuni di questi saranno divorzi più o meno consensuali (l’assessore al Bilancio Daniela Morgante e quella alla Cultura, Flavia Barca, il responsabile dello Sport, Luca Pancalli). Altri addi saranno più coatti: Daniele Ozzimo lascerà la Casa (in tutti i sensi) a dicembre dopo un avviso di garanzia per Mafia Capitale, a cui seguirà l’arresto a giugno.

http://www.ilmessaggero.it/ROMA/CRONACA/roma_campidoglio_giunta_marino_assessori/notizie/1482880.shtml

(Visited 4 times, 1 visits today)