Roma: violentata, drogata e ustionata con acqua bollente

2013-03-violenza-donne3

L’ha attirata in casa con la scusa di acquistare un tablet ed un cellulare, poi l’ha drogata e violentata più volte

Un altro episodio di violenza contro le donne. Un marocchino di 33 anni è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Tor Vergat con l’accusa di violenza sessuale aggravata, rapina e resistenza a pubblico ufficiale.

La scorsa notte, mentre le forze dell’ordine erano impegnate in un’operazione antidroga, sono stati attirati dalle grida di una donna che giungevano da una palazzina popolare. I militari sono riusciti ad entrare nell’appartamento dove hanno trovato una donna di 40 anni che versava in stato confusionale. Abiti strappati e diversi lividi e bruciatore sul corpo. Dopo una rapida ispezione, i carabinieri hanno fermato il marocchino che era ancora in casa. Subito dopo sono scattate le indagini per ricostruire cosa fosse accaduto. I due si erano incontrati la stessa sera con un gruppo di amici. Dopo qualche chicchiera si erano allontanati per andare a casa del marocchino. La donna voleva vendere il proprio cellulare e un tablet. Il marocchino si è subito mostrato interessato all’acquisto e aveva convinto la donna a controllare sul pc di casa sua le valutazioni degli apparecchi.

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/roma-violentata-drogata-e-ustionata-acqua-bollente-1155395.html

(Visited 8 times, 1 visits today)