• Ven. Dic 4th, 2020

Ciadd News Radio e TV

Per info tel 320 221 74 20 e-mail ciaddsrl@gmail.com

Scie chimiche & Co.: in una mappa il network dei complottisti su Facebook

DiPasquale Stavola

Gen 11, 2016

131020074-55ac4e65-0c4e-427e-b199-267af8c056a6

È stata realizzata per hobby dal 26enne Matteo Pavanati. Si tratta di un lavoro amatoriale che ha il merito di accendere i riflettori sulla rete della disinformazione all’interno del social di Mark Zuckerberg. Ma ha anche diversi limiti

SU FACEBOOK ci sono decine di pagine diverse tra loro ma con un unico massimo comune divisore: gridano al complotto, veicolano contenuti falsi o notizie non verificate. Fino a creare una vera, grande, rete della disinformazione interna al social di Mark Zuckerberg. Per avere un’idea di questo network, e della sua ampiezza, è ora possibile consultare una mappa amatoriale, e pertanto da prendere con le pinze, che ha il merito di accendere i riflettori su un universo di cui si discute poco. Tra i suoi scopi c’è quello di mostrare quali sono i propagatori di “bufale” più potenti e influenti, soprattutto nel nostro paese. L’ha sviluppata per hobby un ragazzo di 26 anni che di professione fa il traduttore e l’insegnante: Matteo Pavanati. “Mi ha affascinato il lavoro fatto da Vincenzo Cosenza sullablogosfera italiana, e ho deciso di replicarlo scegliendo come argomento la disinformazione”, ci racconta. Così è partito da 15 pagine molto conosciute da lui considerate di carattere complottista.

131535662-655109f7-be0e-4a90-8664-1c7012856e6b

ualche esempio? Coscienza Sveglia che conta 26.726 mi piace, è gestita da un 26enne pugliese, Carmine Martino, e si propone di “risvegliare” le anime informandoci su ciò che “realmente accade” sulla Terra. Lo Sai, con i suoi 151.876 like, che è stata messa in piedi da “comunissimi cittadini che non vogliono più subire”, ma “cambiare il mondo”, discutendo dei “temi taciuti dal mainstream”. STOP ALLE SCIE CHIMICHE (sì, scritto in maiuscolo), che è finita nella dieta mediatica di 28.872 persone, e dedica la maggior parte delle attenzioni a quelle tracce biancastre che vediamo nei cieli, definite una forma di “geoingegneria clandestina sulle nostre teste”. Mentre, in realtà, si tratta di un fenomeno dovuto alla condensazione dell’acqua presente nell’atmosfera e generato dalla combustione del carburante degli aeroplani.  E ancora: Neovitruvian, Il dio alieno della bibbia, Io odio i disinformatori di merda  (che sembra un paradosso), NO AL MICROCHIP! (SOTTOCUTANEO) e Cose che nessuno ti dirà di nocensura.com.

http://www.repubblica.it/tecnologia/social-network/2015/12/21/news/scie_chimiche_co_in_una_mappa_il_network_dei_complottisti_su_facebook-129921112/

(Visited 2 times, 1 visits today)