Scoperta su Giove una macchia fredda, grande due volte la Terra

Non solo una grande macchia rossa: su Giove esiste anche una grande macchia fredda. E’ un fenomeno atmosferico che cambia continuamente i suoi contorni, un ‘ciclone’ freddo grande due volte la Terra e che appare e scompare periodicamente. A scoprirlo grazie alle immagini riprese dal Very Large Telescope (Vlt) dell’Osservatorio Europeo Meridionale (Eso) è stato Tom Stallard, dell’università britannica di Leicester, che ha pubblicato i dati sulla rivista Geophysical Research Letters.

La macchia fredda ha una forma allungata che può estendersi per 24.000 chilometri in lunghezza e 12.000 in larghezza, contenendo comodamente l’intero nostro pianeta, e si trova negli strati più esterni dell’atmosfera gioviana, la cosiddetta termosfera. Qui le temperature medie si aggirano normalmente tra 450 e i 750 gradi, ma gli astronomi britannici hanno scoperto la presenza di una regione con temperature molto più basse, fino a 250 gradi.

La nuova macchia, osservata a più riprese negli ultimi 15 anni, è cambiata notevolmente nel tempo addirittura fino a scomparire, per riapparire successivamente con le stesse caratteristiche e sempre nella stessa posizione. Si ritiene che esista da alcune migliaia di anni e che a generarla potrebbero essere i campi magnetici del pianeta.

 

http://www.ansa.it/canale_scienza_tecnica/notizie/spazio_astronomia/2017/04/12/scoperta-su-giove-una-macchia-fredda-grande-due-volte-la-terra-_edf939ea-13b7-4dea-a398-8befc02ffdce.html

 

 

 

(Visited 15 times, 1 visits today)