Scossa di terremoto in Molise Prima valutazione: magnitudo 4.7

Le scosse più forti nella zona di Termoli ma il fenomeno è stato avvertito anche in Irpinia e in Puglia. Epicentro nella zona di Montenero di Bisaccia.

Una forte scossa di terremoto è stata avvertita nella serata di martedì in Molise. I movimenti più violenti sono stati registrati nella zona di Termoli mentre l’epicentro sdarebbe stato localizzato nei pressi di Montenero di Bisaccia. Le prime valutazioni sulla magnitudo parlano di una potenza di 4.9 della scala Richter, successivamente corretta ufficialmente in 4.7 ; l’Ingv ha poi precisato l’epicentro, localizzato a 6 chilometri dal centro abitato di Montecilfone (Campobasso) e a una profondità di 19 km.

Le scosse sono state avvertite anche in Irpinia, a Napoli, in Puglia e nei dintorni di Pescara. Il movimento, avvenuto alle 23.49 è durato una trentina di secondi: per lo spavento molta gente si è riversata in strada e si appresta a passare la notte fuori casa. Secondo la Croce Rossa locale, al momento non si hanno notizie di dani a persone o cose. Anche i carabinieri di Termoli e i vigili del fuoco confermano che la scossa non ha provocato danni: le uniche chiamate ai centralini hanno riguardato richieste di informazioni e non chiamate di soccorso. Sono comunque in corso verifiche sulla staticità di alcuni edifici.

La Protezione Civile segnala che non sonostati segnalati danni a persone o cose. Ma sono in corso le verifiche da parte della Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile, in contatto con le strutture locali del Servizio nazionale della protezione civile.

 

https://www.corriere.it/cronache/18_agosto_15/scossa-terremoto-molise-prima-valutazione-magnitudo-49-3a23f33e-a00e-11e8-9437-bcf7bbd7366b.shtml

 

(Visited 26 times, 1 visits today)