Scuola, ok alla riforma: in 159 votano sì. In Senato scoppia il caos

20150625_senatord

Il governo ha ottenuto 159 voti a favore, contro 112. Nessun astenuto. I senatori votanti sono stati 271. Così il provvedimento sulla riforma alla scuola passa ora alla Camera. Un’accelerazione che ha scatenato le proteste delle opposizioni, che contestavano merito e tempi del provvedimento.

Il ministro per i rapporti del parlamento Maria Elena Boschi aveva posto la fiducia (in mattinata) in Aula al Senato sul maxi emendamento sostitutivo del disegno di legge di riforma della scuola.

Il presidente del Senato, Pietro Grasso, dopo la questione di fiducia posta dal ministro aveva sospeso l’Aula e convocato la conferenza dei capigruppo.

Il disegno di legge di riforma della scuola prevede 100mila assunzioni subito e lo slittamento della chiamata diretta degli insegnanti da parte dei presidi all’anno prossimo, per consentire che il nuovo organico entri in servizio già alla riapertura delle scuole a settembre.

All’alba le organizzazioni sindacali e l’Unione degli Studenti hanno organizzato una serie di blitz al ministero dell’istruzione e in altri luoghi simbolo di Roma, annunciando nuove iniziative di lotta a partire dall’avvio del prossimo anno scolastico contro la riforma della scuola.

http://www.ilmessaggero.it/PRIMOPIANO/POLITICA/scuola_governo_fiducia_boschi_senato/notizie/1430283.shtml

(Visited 1 times, 1 visits today)