Siria, scontro all’Onu. Gli Usa: «Pronti a colpire ancora»