Sono i comportamenti a definire le persone, non le parole

Sarà capitato a tutti di sentirci sorpresi o delusi dal comportamento degli altri. Quando ciò accade, a volte, è difficile capire il motivo per cui ci ha ferito ciò che è stato detto o fatto da un’altra persona. Si ha la sensazione di aver capito le loro vere intenzioni attraverso le loro parole.

In realtà, siamo tutti un po’ incoerenti. Spesso promettiamo senza rifletterci sopra, e la nostra mente può cambiare frequentemente idea, molte volte senza pensare alle ripercussioni sugli altri. Certo, bisogna dire tutto ciò che si vuol dire, ma tenendo sempre conto di ciò che sentiamo e della possibilità di promettere ciò ce manteniamo.

L’essere umano non è definito dalle parole che pronuncia, altrimenti vivremmo in un mondo troppo ideale per essere vero, troppo perfetto per non essere falso.

Spesso ci sforziamo nel creare un’immagine ben definita degli altri. Le persone non sono mai bianche o nere, ma cambiano colore a seconda del momento e della situazione. Quando cerchiamo di dare un valore agli altri, spesso siamo troppo rigidi, e ciò ci porta ad illuderci o restare delusi.

La soluzione è, in parte, quella di allontanare tutte le aspettative che ci portano ad aspettarci dagli altri cose che non arriveranno mai. Afferrarsi alle aspettative di come dovrebbero comportarsi gli altri è un atto involontario, ma che può generare sofferenza.

Quando il loro comportamento non ci piace, o è diverso da ciò che ci aspettavamo, ci sentiremo delusi. Tuttavia, bisogna riconoscere che l’errore non è stato dell’altra persona, ma della nostra ferrea credenza che non si sarebbe mai comportato in quel modo.

(Visited 3 times, 1 visits today)