Stalking e maltrattamenti in famiglia, a Santa Croce devono intervenire i Carabinieri

1303315image-4263399-e1430844901149

Atti persecutori e maltrattamenti in famiglia. Questi i capi d’accusa nei confronti di un tunisino di 45 anni enne tunisino con qualche precedente penale. Adesso non potrà più avvicinarsi all’ex moglie e ai tre figli minorenni

Prima i litigi, sempre più frequenti e senza alcun reale motivo. Poi le grida, gli insulti, le minacce, e infine, in un copione già scritto, le botte. Ѐ una storia di violenze coniugali che andava avanti da anni, quella alla quale hanno posto fine, oggi, i Carabinieri di Santa Croce Camerina.

La vittima è una 35enne tunisina. Alle sue spalle un matrimonio infelice, tre figli piccoli, la scelta della separazione, l’incapacità – da parte di lui, connazionale di 45 anni con qualche precedente penale – di accettare la decisione della moglie, e l’inizio delle condotte persecutorie.

Stalking e maltrattamenti in famiglia, a Santa Croce devono intervenire i Carabinieri

(Visited 11 times, 1 visits today)