Terrorismo in Toscana l’Isis fa paura

image

 

Un imam di 33 anni è stato allontanato perché ritenuto “una minaccia per la sicurezza dello Stato”. Pochi giorni fa un altro provvedimento di espulsione per un kosovaro residente in Maremma

Allontanati dall’Italia perché sospettati di essere vicini all’estremismo islamico. Le notizie di due espulsioni in Toscana arrivano a poche ore di distanza l’una dall’altra: la prima nel Grossetano, la seconda nella Piana lucchese. MohabiAjeti, kosovaro, viveva in Maremma da vent’anni con la sua famiglia, era un jihadista. Stessa accusa per l’imam diorigini maghrebine Abdel Mounime Halda, 33 anni,che viveva tra Capannori e Altopascio, rimpatriato perché accusato di aver assunto toni radicali e oltranzisti nei confronti dell’Occidente. I due provvedimenti di espulsione arrivano tra l’altro dopo giorni di perquisizioni anche in altre zone della Toscana, da Massa Carrara alla Valdinievole .

“L’IMAM DELLA LUCCHESIA”. Il provvedimento di espulsione è stato voluto per esigenze di tutela nazionale direttamente dal ministro Angelino Alfano, su segnalazione del comitato analisi strategica antiterrotismo. Riguarda un Imam di 33 anni, Abdel Mounime Halda, di origini maghrebine, di professione operaio, residente in una zona compresa tra i comuni di Capannori ed Altopascio e sposato con una donna italiana da cui ha avuto due figli. Un caso clamoroso, il primo in Lucchesia, che ha portato venerdì mattina all’udienza di convalida per l’esecuzione del provvedimento che ha portato di fatto all’espulsione dall’Italia del predicatore musulmano che attualmente è stato trasferito a Roma in attesa del rimpatrio. Dai pochi elementi emersi al momento sembra che il giovane Iman frequentasse il centro di preghiera a Porcari e avesse assunto negli ultimi sei mesi atteggiamenti oltranzisti e radicali nei confronti dell’Occidente.

http://iltirreno.gelocal.it/regione/toscana/2015/03/27/news/terrorismo-un-altra-espulsione-ora-in-toscana-l-isis-fa-paura-1.11128189

(Visited 9 times, 1 visits today)