Truffa mascherine ai danni di una infermiera in prima linea. Le portano via mille euro: arrestati in cinque

Una infermiera impegnata in prima linea nell’emergenza Coronavirus cercava mascherine sul web e una banda l’ha truffata. Sono immediatamente scattate le manette ai polsi dei cinque truffatori, tre donne e due uomini tra i 30 e i 45 anni. Ad arrestarli sono stati i carabinieri di Pietra Ligure, autori di una approfondita indagine in cui hanno incrociato i tabulati telefonici ed gli accertamenti bancari. I militari sono riusciti a smascherare i componenti della banda, tutti del Basso Lazio, che erano riusciti a raggirare l’operatrice sanitaria dell’Ospedale Santa Corona di Pietra Ligure, in provincia di Savona. I truffatori sono riusciti attraverso dei bonifici bancari a sottrarre oltre mille euro all’operatrice sanitaria, convinta di avere a che fare con interlocutori accreditati. La donna aveva pubblicato una richiesta attraverso i social network per l’acquisto delle introvabili mascherine chirurgiche per sé e per i colleghi. A quel punto un contatto, poi risultato fittizio ma comunque riconducibile ai truffatori, ha fatto in modo di far cadere nel tranello l’infermiera. Successivi colloqui telefonici tra vittima e truffatori hanno poi consentito di perfezionare l’ingegnosa truffa. Le mascherine non sono mai state recapitate nonostante il pagamento attraverso due bonifici bancari. I carabinieri stanno ora verificando analoghe truffe messe a segno dalla banda in ambito nazionale.

https://corrieredellumbria.corr.it/news/coronavirus/1565725/coronavirus-truffa-mascherine-infermiera-paga-mille-euro-arrestati-cinque-tre-donne-due-uomini-pietra-ligure.html
(Visited 14 times, 1 visits today)