• Mar. Nov 24th, 2020

Ciadd News Radio e TV

Per info tel 320 221 74 20 e-mail ciaddsrl@gmail.com

Tumore al cervello per 6 anni, ma i medici non lo capiscono

DiPasquale Stavola

Dic 2, 2015

1392385_0151202_allana-prosser-allana-prosser-_0190

Allana è forte e coraggiosa, è pronta a combattere e non ha alcuna intenzione di arrendersi davanti alla malattia che l’ha colpita. C’è però una domanda, destinata a rimanere senza risposta, che la tormenterà per sempre: come è stato possibile che per sei anni nessun medico si sia accorto che aveva un tumore al cervello e che i suoi continui dolori al capo non erano semplici emicranie? Come sarebbe stata diversa la sua vita se la diagnosi fosse stata effettuata in tempo?

Allana Prosser, una 17enne di Bedworth, vicino a Coventry, in Gran Bretagna, aveva 11 anni quando cominciò a soffrire di quotidiani mal di testa. Nessuna visita medica riuscì a svelare cosa le stava accadendo fino alla scorsa primavera, quando la pressione del tumore premeva ormai talmente forte sul nervo ottico da non permetterle più di aprire l’occhio destro. Era il 21 maggio, i medici la portarono in ospedale, nel reparto oculistico d’emergenza, dove l’enigma fu sciolto: una tac e una risonanza magnetica dissero che Allana aveva un craniofaringioma, un tumore congenito della struttura epiteliale del cervello. La mattina dopo la ragazza era in sala operatoria, dove fu sottoposta a un intervento per far uscire il liquido che premeva sul cervello. Una settimana dopo, ha subito seconda operazione per rimuovere gran parte della massa tumorale, che era arrivata a 15 centimetri: fu possibile asportarne solo 11 centimetri per non farle rischiare la vita, gli altri 4 sono rimasti all’interno del cranio.

Conclusi gli interventi, Allana si sentì dire che buona parte del lavoro era stato fatto, ma lei non avrebbe più potuto aprie l’occhio destro. La ragazza, però, non si è data per vinta e ha affrontato la sfida. Da quel momento, ogni giorno, ha applicato un nastro sopra la palpebra per allenare il muscolo a muoversi e alla fine l’ha spuntata: giorno dopo giorno la palpebra ha ripreso a funzionare e lei è riuscita a riaprire l’occhio, smentendo le previsioni dei medici.

http://www.ilmessaggero.it/primo_piano/esteri/tumore_cervello_mal_di_testa_anni_alanna-1392385.html

(Visited 11 times, 1 visits today)