• Mar. Nov 24th, 2020

Ciadd News Radio e TV

Per info tel 320 221 74 20 e-mail ciaddsrl@gmail.com

Twitter, «Uno Stato ruba dati e mail»: allarme pirateria internazionale

DiPasquale Stavola

Dic 14, 2015

A passer-by photographs the Twitter logo on the outside of the New York Stock Exchange building in New York City, New York, USA, 07 November 2013. According to media reports on 21 March 2014, Twitter users in Turkey reported that the social media site was blocked in the country. Users trying to open the website were redirected to a statement by the Turkey's telecommunications regulator. A court's order cite 'protection measures' on the website. Twitter did not make public comment on the issue so far.  ANSA/ANDREW GOMBERT

Per la prima volta nella sua storia, Twitter ha lanciato un allarme sulla possibilità di attacchi informatici sponsorizzati da Stati. Il social network dei cinguettii ha inviato fino questa mattina ad un gruppo folto di utenti una nota con la quale sono stati informati del rischio telematico. A essere colpito sarebbe stato un piccolo gruppo di account, ma non sono state fornite ulteriori informazioni sui possibili autori, che avrebbero tuttavia come obiettivo il furto di indirizzi mail e numeri di telefono.

In pratica, coloro che hanno ricevuto l’avvertimento potrebbero aver visto compromessi anonimato e sicurezza dei rispettivi indirizzi ip e non solo. La società, intanto, ha dichiarato di stare ancora indagando sull’accaduto. Non è la prima volta che Twitter mette in guardia i suoi utenti da possibili falle nel sistema: nel 2012, ad esempio, avvertimenti su possibili fughe di notizie relative alle password per accedere al social network erano stati inviati a più di 200mila persone. Ma questa è la prima volta che viene tirato in ballo addirittura uno Stato.

http://www.ilmessaggero.it/tecnologia/hitech/twitter_allarme_pirateria_internazionale-1404440.html

(Visited 12 times, 1 visits today)