Usa e Arabia hanno proposto l’”accordo del secolo” sulla Palestina

Qualcosa si muove sul fronte israelo-palestinese, ed è di nuovo la premiata coppia Arabia Saudita e Stati Uniti a muovere le fila per tentare di arrivare un accordo che ponga fine allo scontro. Secondo quanto riporta il Daily Sabah, che cita fonti dell’agenzia Anadolu, i più alti funzionari dell’Autorità nazionale palestinese sono stati informati di un “accordo del secolo”, che sarebbe stato proposto da Washington al principe ereditario saudita, Mohammed bin Salman, il quale svolgerebbe il ruolo di tramite tra l’amministrazione americana e il fronte palestinese. “Jared Kushner, consigliere e genero del presidente degli Stati Uniti Donald Trump, ha comunicato i dettagli dell’accordo al principe ereditario saudita Mohammed bin Salman“. Queste le parole di Ahmed Majdalani, membro del Comitato esecutivo dell’Olp e del Consiglio nazionale palestinese e figura di spicco del Fronte popolare per la Liberazione della Palestina, durante un’intervista telefonica all’agenzia turca Anadolu.

Secondo Majdalani, il principe saudita Bin Salman, avrebbe già a sua volta informato i funzionari palestinesi, i quali avrebbero risposto ribadendo il loro impegno per un’iniziativa di pace araba, purché basata sulle regole già fissate nel 2002 durante il tentativo di soluzione al conflitto proposto dai sauditi alla Lega Araba. L’iniziativa di pace del 2002 era molto semplice, quanto estremamente difficile da attuare: richiedeva il riconoscimento ufficiale di Israele da parte di tutti gli Stati arabi in cambio di un ritiro israeliano da tutti i territori palestinesi occupati nel 1967. Autore della proposta fu, nel 2002, l’allora principe ereditario Abd Allah, che regnò poi su Riad per il decennio che va dal 2005 al 2015. E oggi, pur senza una proposta saudita, ma più che altro americana, è sempre un principe ereditario dei Saud a fare da promotore a una nuova soluzione.

Secondo Majdalani, la leadership palestinese avrebbe intrapreso nelle ultime settimane dei “passi decisivi” a questo riguardo, in particolare a seguito di una riunione del Consiglio centrale dell’Olp avvenuta a fine dicembre. Non si sa bene cosa sia avvenuto durante questa riunione, ma quello che è certo è che la classe dirigente palestinese ha ascoltato la proposta americano-saudita con estrema attenzione e, probabilmente, vi sarebbero stati primi segnali di accoglimento di una soluzione al conflitto. I dettagli del piano non sono stati rivelati. Tuttavia sembra essere alquanto ambizioso, in pieno stile Trump-bin Salman, se, come dice Majdalani, non solo è stato definito “l’accordo del secolo”, ma vedrebbe addirittura il coinvolgimento di più Stati della regione. Quindi non soltanto Israele e Arabia Saudita. Tuttavia qualche dettaglio, molto rilevante, sembra essere trapelato. Secondo le informazioni riportate dal Daily Sabah“l’accordo si basa in gran parte su una sorta di ‘alleanza arabo-israeliana’ contro l’Iran”

Usa e Arabia hanno proposto l’”accordo del secolo” sulla Palestina

 

(Visited 7 times, 1 visits today)