Veneto, multa 400 euro a chi bestemmia

Sindaco: vale per tutte le religioni, è questione di educazione

Multa di 400 euro se si viene sorpresi a bestemmiare “contro le divinità di qualsiasi credo o religione” in un luogo pubblico. Lo stabilisce il nuovo regolamento di polizia urbana adottato dal Comune di Saonara, un piccolo centro in provincia di Padova. La “stretta” sul turpiloquio è stata decisa dall’amministrazione, guidata dal sindaco Walter Stefan, e definisce nel testo le bestemmie in pubblico come “atti contrari alla pubblica decenza e alla sensibilità di persone terze presenti”.
    “Al di là degli aspetti religiosi – afferma il primo cittadino – è un fatto culturale e riguarda ogni divinità. Vale per Allah, Buddha o Maometto. E’ necessaria un’educazione di base che ormai manca da troppo tempo. Qua in Veneto è considerato un intercalare ma il nostro è un tentativo di arginare un malcostume che, soprattutto tra gli under 18, è diffusissimo”.
    I cittadini verranno informati sulle sanzioni con un volantino stampato in quattro lingue, italiano, inglese, romeno e cinese.

http://www.ansa.it/veneto/notizie/2019/07/26/veneto-multa-400-euro-a-chi-bestemmia_b4a29a08-a397-433d-a56c-0fc2f4a58a34.html
Un momento delle operazioni di pulizia dei giardinetti pubblici effettuate volontariamente da un gruppo di migranti che si sta perfettamente inserendo nella realtà del Comune di Belluno dove oltre a prodigarsi per la comunità studiano anche l’italiano , 9 Giugno 2015. ANSA/ UFFICIO STAMPAS/ COMUNE DI BELLUNO +++”ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING”+++
(Visited 10 times, 1 visits today)