• Gio. Giu 24th, 2021

Ciadd News Radio e TV

Per info tel 320 221 74 20 e-mail ciaddsrl@gmail.com

Emanuela Petroni presenta in TV MARCIA SEDOC – Spoleto, 28 e 29 Settembre, “Menotti Art Festival”, Premio Internazionale

DiCiadd News.com

Set 28, 2019

Spoleto – Dal 27 al 30 settembre, a Spoleto,  per l’ Xl edizione di “Spoleto Art in the City”  (Presidente  Luca Filipponi, direttore artistico Spoleto Meeting Art  Paola Biadetti, membro Commissione Premio “Spoleto Art Festival”, Tiziana Pizzi), si terrà la seconda edizione del  “Menotti Art Festival“: la manifestazione in memoria di

Spoleto – Dal 27 al 30 settembre, a Spoleto,  per l’ Xl edizione di “Spoleto Art in the City”  (Presidente  Luca Filipponi, direttore artistico Spoleto Meeting Art  Paola Biadetti, membro Commissione Premio “Spoleto Art Festival”, Tiziana Pizzi), si terrà la seconda edizione del  “Menotti Art Festival“: la manifestazione in memoria di Giancarlo Menotti, il mitico organizzatore del Festival musicale e teatrale di Spoleto, con l’annesso Premio internazionale.
La manifestazione si terrà a Palazzo Leti Sansi, a cura di Franck Olivier Saye e Marcia Sedoc, e col patrocinio del Vescovo di Suriname, e di Roy Liew A Sie, Console Generale del Suriname (l’ex Guyana olandese) in Olanda. Il Premio è stato ideato nel 2013 dall’attrice e cantante Marcia Sedoc, Presidente dal 2004 dell’ ”Associazione Fajaloby- Onlus”, che si occupa di scambio culturale e sociale. Da due anni il Premio viene consegnato a Spoleto e condiviso con Divimpex Consulting Srl di Franck Olivier Saye, imprenditore della Costa d’Avorio che si occupa di mediazione internazionale.

Il Premio sarà consegnato nel pomeriggio del 29 settembre, alla presenza di delegazioni  diplomatiche, accademiche e imprenditori dall’Olanda e da altri Paesi del mondo: della Commissione di questo premio, dedicato a “Pace-Libertà-Diritti Umani”, fan parte anche il Gran Priore Internazionale FR. Massimo Maria Civale e il Presidente di “CulturAmbiente Associazione Internazionale & Centro per la Pace” ( Onlus  attiva nella promozione di una cultura autenticamente pacifista ed ecologista), Prof. Arch. Umberto Puato, Ambasciatore di Pace O.F.M. Roma-Assisi. Sorta nel 2005, CulturAmbiente cerca di diffondere un’autentica cultura ecologista, animalista e di promozione della pace e del dialogo interreligioso e interculturale.
Dal mattino del 27 settembre l’antico Palazzo Leti Sensi aprirà le sue porte alle mostre di Arti figurative e di libri. Dalle 15 alle 19, ci saranno rassegne di film su temi sociali, culturali, ambientali. esibizioni di celebri artisti, sfilate di moda e altre iniziative. L’inaugurazione ufficiale della Mostra sarà alle 18 del 27 settembre: il critico d’arte Ugo Bongarzoni introdurrà le opere esposte dagli artisti Alvaro Caponi, Antonietta Pignatelli Palladino, Angelo Casella, Alberto Spina, Ausilia Minasi, Anna Maria Tani, Antonella Nelli, e altri ancora. Saranno presenti esponenti della comunicazione, arte e spettacolo di vari Paesi: come Rita Giancola, vicepresidente di CulturAmbiente, regista e poetessa, Gaetano Alaimo, direttore di “New Tuscia” e” Gold Tv Tuscia”, Angelo Rallo (manager attivo da anni contro ogni tipo di violenza e maltrattamenti agli animali), Tia Kone (Presidente UDR Costa d’Avorio), Maria Pereira (ASD Brasile-Italia Scuola Calcio), e altri.

Il giorno dopo, 28 settembre, sarà consegnato il Premio Letterario agli autori Giovanni Mercadante (scrittore e giornalista), Ketty Carraffa (opinionista televisiva, fotoreporter e scrittrice) e Paola Galligani (scrittrice). Ci saranno anche spazi specifici per letteratura e poesia, con esposizione di libri delle autrici Maria Pia Alfonsi (in arte Mapi), poetessa, Rosanna Sabatini, poetessa e autrice di libri di racconti, l’altra poetessa Anna Maria Stefanini (tutte e tre delegate per l’attività letteraria di CulturAmbiente), e Virginia Barrett, artista poliedrica (attrice, scrittrice, drammaturga).
Durante le quattro giornate si esibiranno artisti di fama internazionale, come il tenore Koffi Julien Attaumbre, il cantante Jazz Evita Tjon A Ten, il soprano Sara Pastore, il cantante Dani Rap, che si esibirà in una suggestiva performance col pittore non vedente Andrea Spuntarelli, e altri.
Ci sarà, infine,  una sala adibita alla proiezione di film, corti e lungometraggi di registi nazionali ed esteri, che affrontano con modalità e stili differenti  temi culturali, sociali e ambientali: fra i tanti titoli (dove cospicua, tra l’altro, è la presenza di autori del terzo mondo),  “Yousef”, di Mohamed Hossameldin, “La gita”, di Salvatore Allocca, “Krenk”, “, di Tommaso Santi, “La recita”, di Guido Lombardi, “Indovina chi ti porto per cena”, di Amin Nour, “La pace all’improvviso”, di Tezeta Abraham,  “Acqua alta”, corto di Rita Giancola (produzione  di CulturAmbiente), “A me resta la speranza”, docu-film di Virginia Barrett, “la fiamma nera”, di Bruno di Luia e Michele Le Roy.
Il Menotti Art Festival si chiuderà il 30 settembre alle 20, con la consegna di un attestato di partecipazione a tutti gli artisti alla presenza del critico d’arte Ugo Bongarzoni. La chiusura sarà preceduta dal concerto, alle 19, del Maestro Vince Tempera, con musiche tratte da colonne sonore di film (da “La Dolce Vita” di Fellini a “Kill Bill” di Tarantino).

(Visited 12 times, 1 visits today)