• Lun. Giu 17th, 2024

Ciadd News Radio e TV

Per info tel 320 221 74 20 e-mail ciaddsrl@gmail.com

Il Prof. Gianpaolo Romanato ai Martedì Letterari il 23 aprile ore 16.30

DiPaul Polidori

Apr 18, 2024

CIADD NEWS 24... in diretta RADIO e TV

Martedì 23 aprile 16.30 nel teatro dell’Opera del Casinò di
Sanremo, nel centenario dalla nascita di Giacomo Matteotti il prof.
Gianpaolo Romanato illustra il volume:” Giacomo Matteotti, un
italiano diverso (Bompiani). Partecipa il prof. Aldo Mola . Ingresso
libero.
Se non si può aggiungere nulla a quanto è già stato scritto sul
delitto Matteotti, molto si può dire invece sul ruolo che ebbe nella
politica del tempo e sul suo lato umano, che in pochi conoscono.
Questa biografia prende le mosse dal corpus epistolare tra
Giacomo e l’amata moglie Velia, una testimonianza finora
ingiustamente trascurata ma di enorme valore storico, una
corrispondenza fittissima che si estende dal 1912 al 1924, anno
della morte di lui. Attraverso le loro parole intime e accorate
leggiamo in filigrana la storia di un Polesine povero e marginale al
volgere del secolo e dell’Italia agli albori del fascismo. Documenti
che gettano luce sulla forza interiore del deputato socialista ma
anche sulle fragilità e le contraddizioni nascoste dietro un’energia e
una volontà incrollabili: soltanto queste lettere rivelano la sua
solitudine, i giudizi taglienti su alcuni compagni di partito e sulla
fallimentare politica dei socialisti nel primo dopoguerra, la stima per
qualche avversario, i sacrifici che impose alla famiglia e i dubbi che
oscuravano le sue granitiche certezze. Matteotti fu un uomo duro,
intransigente, mai disponibile al compromesso, un politico spesso
settario che non faceva sconti a nessuno, neppure a se stesso, che
suscitava scarse simpatie anche nel suo partito, probabilmente
amato soltanto dai poveri contadini polesani dei quali aveva
sposato la causa. Andò contro i suoi stessi interessi e contro la sua
classe sociale, che non gli perdonò mai il tradimento. Il mito che

nacque già all’indomani del suo assassinio non deve trarre in
inganno: in vita Matteotti fu un uomo profondamente divisivo. Ma fu
anche un combattente intrepido, un osservatore lucido che
comprese la natura del fascismo prima e meglio di tutti, l’unico che
in parlamento non smise mai di parlare e che per questo pagò un
prezzo crudele. (La presentazione)
Gianpaolo Romanato ha insegnato storia contemporanea
all’Università di Padova e nella Facoltà di Scienze internazionali e
diplomatiche dell’Università di Trieste-Gorizia. Numerosi viaggi in
America latina lo hanno appassionato al mondo missionario, sul
quale ha scritto Le Riduzioni gesuite del Paraguay. Missione,
politica, conflitti (Morcelliana, 2021), L’Africa Nera fra Cristianesimo
e Islam. L’esperienza di Daniele Comboni (Corbaccio, 2003),
Giovanni Miani e il contributo veneto alla conoscenza dell’Africa
(Minelliana, 2005). Il volume Pio X. Alle origini del cattolicesimo
contemporaneo (Lindau, 2014) ha vinto il Premio Acqui Storia 2015.
Proviene da una famiglia originaria di Fratta Polesine, dove
presiede il Comitato scientifico della Casa Museo Giacomo
Matteotti, con la quale ha avviato la collana dei “Quaderni di Casa
Matteotti”. Dal 2007 fa parte del Comitato Pontificio di Scienze
Storiche (Città del Vaticano), nominato da papa Benedetto XVI e
confermato da papa Francesco.

Martedì 30 aprile alle 16.30 in collaborazione con Run for the
Whales 2024 la biologa Maddalena Jahoda parlerà del libro:
“Balene salvateci ! I cetacei visti da un’altra prospettiva” (Mursia).
Ingresso libero.

(Visited 7 times, 1 visits today)
Invia un messaggio
1
Dir. artistica Emanuela Petroni
Salve, posso esserti utile ?