IO E IL GOLF – Capitolo 84

Capitolo 84

Il giorno giovedì 1 maggio 2003, io giocai con la formula staebleford il torneo BRIC’S Golf Cup 2003 al Parco De’ Medici Golf Club (in foto) a Roma. C’è una importante notizia, il mio handicap non è più né 34 e né 33, il mio handicap è sceso a 28,4 per la mia bravura che mi ha fatto diminuire i miei colpi di vantaggio.

Buca 1 par 4 di 390 metri, X per me. Buca 2 par 3 di 191 metri, X per me. Buca 3 par 5 di 485 metri, triplo bogey per me. Buca 4 par 3 di 150 metri, bogey per me. Buca 5 par 4 di 273 metri, triplo bogey per me. Buca 6 par 4 di 313 metri, X per me. Buca 7 par 3 di 172 metri, bogey per me. Buca 8 par 5 di 486 metri, doppio bogey per me. Buca 9 par 4 di 368 metri, doppio bogey per me.

Le buche “out” sono par 35 di 2828 metri.

Buca 10 par 4 di 383 metri, X per me. Buca 11 par 4 di 377 metri, X per me. Buca 12 par 3 di 170 metri, X per me. Buca 13 par 4 di 334 metri, X per me. Buca 14 par 5 di 485 metri, X per me. Buca 15 par 3 di 146 metri, X per me. Buca 16 par 4 di 322 metri, X per me. Buca 17 par 4 di 358 metri, X per me. Buca 18 par 5 di 505 metri, X per me.

Le buche “in” sono par 36 di 3080 metri. Il percorso è par 71 di 5908 metri.

I miei punti sono solamente 11. Io ho avuto un crollo incredibile con 9 buche consecutive non chiuse. La mia diminuzione di handicap mi ha gravemente penalizzato. Io ho di nuovo il mio vecchio handicap 28 da quando io cominciai a giocare a golf con il regolamento di allora. Il mio handicap 28 fu portato a 34 con il nuovo regolamento che lo prevede uguale inizialmente sia per le donne che per gli uomini. Giocando sempre meglio, il mio handicap da 34 è ritornato a 28 e i miei risultati sono gravemente peggiorati, ritornando gli stessi risultati all’inizio della mia carriera. Ma questo è inevitabile perché giocando sempre meglio i colpi di handicap devono diminuire per regolamento diventando più bravi. Con i miei 11 punti io chiusi questo torneo al 35° posto su 39 giocatori.

(Visited 14 times, 1 visits today)