• Lun. Giu 17th, 2024

Ciadd News Radio e TV

Per info tel 320 221 74 20 e-mail ciaddsrl@gmail.com

Luca Ponzi ai Martedì Letterari domani 9 aprile ore 16.30

DiPaul Polidori

Apr 8, 2024

CIADD NEWS 24... in diretta RADIO e TV

Domani martedì 9 aprile ore 16.30 nel teatro dell’Opera nell’ambito del ciclo dei
Martedì Letterari “La cultura della Legalità” il caporedattore del Tg 3 Liguria Luca
Ponzi presenta L’ultimo padrino . Vita morte crimini di Matteo Messina Denaro
(Rubbettino)
Ha vissuto da fantasma per trent’anni, ben nascosto e quasi sicuramente ben protetto.
Per tutto quel tempo molti sono stati pronti a scommettere di averlo visto in mezzo
mondo – dalla Germania, alla Spagna fino al Venezuela e addirittura allo stadio di
Palermo per una partita di calcio – ma nonostante i diversi mandati di cattura
internazionali gli investigatori hanno stentato a prenderlo. La verità è che Matteo
Messina Denaro non si è mai allontanato troppo dalla sua Sicilia. E in trent’anni ha
scalato i vertici di Cosa nostra, diventandone il boss incontrastato, facendo affari con la
droga, le opere d’arte, i supermercati, le pale eoliche. Matteo Messina Denaro non è
stato un mafioso qualsiasi, è stato l’autore di decine di omicidi, tanto che si vantava
raccontando in giro che “con tutte le persone che ho ammazzato si potrebbe riempire
un cimitero”; a lui si deve uno dei crimini più efferati, aver fatto sciogliere un bambino
nell’acido dopo oltre due anni di prigionia ed è stato l’uomo che in Italia ha mosso le fila
della strategia stragista della mafia. Dietro gli omicidi dei giudici Falcone e Borsellino
c’era lui. Così come dietro le bombe di Milano, Roma e Firenze e la decisione di
pedinare e provare a far saltare in aria Maurizio Costanzo. Su alcuni di quelli che sono
i misteri dell’Italia degli ultimi tre decenni ci sono le sue impronte digitali. E c’è poi il lato
umano – non sempre il migliore – con le sue debolezze, la passione per la bella vita, a
partire da quella vacanza a Forte dei Marmi, fino alle belle donne, tanto da non esitare
a far uccidere un rivale in amore. Un uomo che si disperava per i pessimi rapporti con
la figlia e che ogni anno ricordava il padre, capomafia anche lui, con un necrologio
pieno di affetto. Questo libro ricostruisce trent’anni di latitanza, fino alla cattura
avvenuta in una clinica di Palermo dove il boss, malato di cancro, si sottoponeva alla
chemioterapia, e prova a far luce sulle protezioni e i legami di Matteo Messina Denaro.
Massoneria, politica, servizi segreti, ma anche la cosiddetta società civile, in molti
sapevano, ma non hanno mai parlato. La sua vita è stata piena di segreti e in queste
pagine proviamo a raccontarvene qualcuno.
Luca Ponzi .Giornalista professionista e Caporedattore della Rai Liguria. Ha ricoperto il
ruolo di Caporedattore della Rai Calabria e di Vice Caporedattore della Rai Piemonte.
Per anni ha seguito le vicende Fiat e il mondo dell’auto per il Tg1 e il Tg2 motori. È
autore di diversi libri, tra cui Grigio è il colore della polvere (Piazza D., 2007), sulle
morti di amianto in fabbrica e Il giorno dei colletti bianchi (Piazza D., 2010) sulla marcia
dei quarantamila. Per il «Sole24Ore» ha pubblicato i volumi Generazioni di

Talenti e Noi che facciamo girare l’economia. Con Rubettino pubblica nel 2018 Sergio
Marchionne. La storia del manager che ha salvato la Fiat e conquistato Chrysler.
Giovedì 11 aprile ore 17.00 Mara Pardini presenta il suo libro poetico: “E poi toccarlo
il mare”. (De Ferrari). Nota di lettura di Giuseppe Conte. “Ruba solo per me tagli di
luce e dipingimi di vigore e dolcezza”. Mara Pardini. Letture scelte con Loredana De
Flaviis del Teatro dell’Albero.

(Visited 8 times, 1 visits today)
Invia un messaggio
1
Dir. artistica Emanuela Petroni
Salve, posso esserti utile ?