POESIE E RACCONTI DEL CONTEST DELLE DIRETTE DE IL GRIDO DI SHABNAM SUL TEMA “VERSI AL TEMPO DEL CORONAVIRUS”

1 classificato
Al di là di ogni barriera

Ci aggiravamo increduli
nelle nostre case
in un tempo surreale,
sospeso tra l’angoscia e l’inedia.
Fuori era la morte o forse il carcere.

Ma dentro a un tratto il mondo reagì.
Stava per rinascere
dalle sue ceneri.
Arte, suoni, condivisione
al di là di ogni barriera.

Lara Di Carlo

2 classificato

E’ notte.

È notte
nel deserto del mondo
notte nera
come pece
dove non brillano
le stelle

Notte tempestosa
di venti impietosi
che strappano vite,
negando il tocco
della carezza che conforta

Son divenuti
salici piangenti
i cipressi attoniti,
di guardia ai cimiteri.

Ma ecco che dal turbine
si leva una voce,
tendo l’ orecchio ….
è lontana, quasi un lamento…..

È l’ alba nel deserto
del mondo,
il cielo si adorna
dei colori del pesco,
la natura indaffarata
intesse ricami fioriti
sull’ erba novella.

Risento la voce …
porgo l’orecchio…
è sempre più vicina …..
più forte……
sussulta il cuore mio …

Milioni di voci
in un unico coro,
corrono per monti
e per mari,
abbattono confini.

Scende dal podio
il super Io
cede il posto al Tu
al Noi!!!!

Socchiuse le ciglia,
al tepore di un sole
che ancor ci prova
a farci sognare.

E come per magia ,
gli abbracci , gli abbracci
anelati….
son divenuti
laghetti di zucchero caramellato
ti ci tuffi……..
e si appiccica al cuore ♥️
Agnese Nucci

3 classificato
Risveglio
Dal fiore sbocciato una goccia di rugiada corroba la fatica di chi trascorre il tempo per dedicarsi agli altri…
Ognuno recita la propria parte con i costumi del teatro della vita…
Un unico pensiero ed un unico desiderio…
Nascosto o palesemente mostrato…
Vincere la lotta contro il tempo…
Vincere il bisogno di sicurezza forzata per risvegliarsi da una notte buia…
Superare o vincere o contrastare o guarire…
Poco importa…
Le voci del coro muto
anelano il risvegliarsi da un brutto sogno…
Parole e silenzi fuggono alla coscienza collettiva per ritrovarsi in cima alla montagna a cantare…
E…la vita continua…nello spazio e nel tempo del palcoscenico dell’esistenza…
E.De Paola

Premio Ciadd news radio e serata
Una sfida per vincere la vita.

Tiepida, morbida, umida

L’oscurità

Fluttuo, mi nutro

Cresco e a mio modo respiro…

Nessun turbamento nel suo grembo.

Odo risate,

ovattate

già degusto sapori

buoni come colori…

Poi un male ci percuote,

poi un altro ancora

…l’aria…

Stretta in una morsa…

Eccolo è arrivato

Soffocante

Indomabile…

Una sfida per vincere la vita…

Accetto, combatto cresco

Poi dal suo ventre esco,

alla luce mi affaccio…

Occhi negli occhi,

lacrime e sorrisi…

Sciolto il mortal abbraccio,

finalmente libere

in ogni respiro

torniamo insieme a vivere!

Elga Berettoni

Qui non c’è primo o secondo
Premio Ciadd news radio e serata
C’era un tempo in cui era tutto perfetto ma noi vedevamo solo l’ imperfetto ,un tempo dove si usciva, a fare commissioni, ogni tanto si andava in giro in un altro paese x svagare un po’ e uscire dalla solita routine, si andava a trovare i genitori, si stava insieme ai fratelli a Natale e Pasqua, in estate e appena loro avevano le vacanze! I bambini e i ragazzi andavano a scuola e ii come ogni genitore andavo alle famose riunioni scuola- famiglia, si dialogava con i docenti attenti ai problemi dei nostri figli, ci si scambiava opinioni e alla fine dell’ incontro ci si salutava con un segno di pace, sembrano cosi lontani questi giorni!! E poi quando si usciva in paese a far spese o altro si incontravano le persone e ci si salutava con un buongiorno e le persone piu’ conosciute , un ‘amica piu’ cara la si abbracciava e si baciava , eh tempi… ‘BEI TEMPI’, spesso ci si diceva : “vieni qualche volta a trovarmi che ci prendiamo un caffe’ e facciamo 4 chiacchiere”!! MA NOI NON AVEVAMO MAI TEMPO, SEMPRE INDAFFARATI A FARE LE NOSTRE COSE , SENZA FERMARCI E ORA SIAMO TUTTI FERMI xche’ non si sa come e’ arrivato all’ improvviso questo VIRUS LETALE ! E siamo soli con le nostre famiglie in casa , ad aspettare che tutto ritorni come un tempo e preghiamo che questo succeda presto che tutto il MONDO SI SALVI , noi , i nostri figli , i nostri genitori , ma e’ lunga la strada e noi dobbiamo solo STARE A CASA ed aspettare , NON POSSIAMO FARE ALTRO !! I nostri figli che svolgono le attivita’ scolastiche tramite internet e whatsapp , xche’ si devono fare i compiti, ma i professori giustamente devono controllare il lavoro svolto e quindi i nostri figli fanno le foto ai compiti e poi li mandano ai professori , come e’ cambiata la scuola in cosi poco tempo , come sta cambiando il MONDO E COME STIAMO CAMBIANDO NOI DENTRO , se ci salveremo sara’ davvero un MIRACOLO ! Noi mamme che impieghiamo un po’ di tempo a far fare qualche servizietto in casa , MIO FIGLIO MINORE si e’ iscritto alla ‘ alberghiero , li vuole fare il cuoco e sfornare pizze , da piccolo impastava spesso e mi diceva “ MAMMA DA GRANDE VOGLIO FARE IP PIZZAIOLO E DIVENTARE UNO “ CHEF “ come CANNAVACCIUOLO ! Mio figlio grande tanti sogni ! DIO MIO TI PREGO FAI REALIZZARE IP SOGNO DEI MIEI FIGLI E DI TUTTI I FIGLI DEL MONDO ! SALVA TUTTI !

Antonella Marranghelli

Premio Ciadd news radio e serata
Non Smettere di Sperare

Malgrado la paura sia presente
e il male arde a farsi strada
trasformandosi in condanna,
non smettere di sperare.
Usciremo sull’uscio della vita
più forti di prima,
tornando a scorrere le perle dei doni
senza consumare cortese aurore.
Uniti lasceremo fluire ruscelli del bene
dalle Alpi agli Appennini,
celando impertinenze
di stupidi stemmi e colori.
Su assurdi rancori rifletteremo
murandoli segli spigoli dell’anima.
Con carezze di cuore
placheremo il muto boato
che ci ha fatto sussultare,
tarpando l’economia e l’autonomia
alla nostra amata Italia.
Non smettere di Sperare.
Dopo che il mesto inverno decade
nelle fibre delle cangianti nuvole,
con brillanti Stagioni si rivestira’
lo Stivale, mutando opprimenti giorni
nel ciclo vitale.
Non smettere di sperare .

Anna Mazzara

Premio interno 4 presentazione interno 4 moderazione Liliana Manetti e articolo su Ciadd news paeseroma e sito dila

Mi manchi

Mi manchi,
mi mancano
le nostre belle passeggiate,
i tuoi silenzi,
i tuoi passi lievi,
con la pioggia,
il vento,
il sole,
la luna testimone,
di giorno
o di sera,
mi manca il tuo sguardo
discreto,
la tua sensibilità
poetica,
la tua Primavera,
i nostri splendidi tramonti
all’Aventino.

Carlo Piola Caselli.

E’ possibile votare fino alle ore 12 del giorno Lunedì 6 Aprile 2020

PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA REDAZIONE TRAMITE E-MAIL CIADDSRL@GMAIL.COM

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE POESIE

(Visited 118 times, 1 visits today)