ARMI E POZIONI – Capitolo 12

Capitolo 12 

Entrando in un’altra stanza, Shadax vede qualcosa di insolito per terra che gira su se stessa. Kuros dice a Shadax:

“Ma cosa c’è qui?”

Shadax dice a Kuros:

“Questo è un pezzo dello scettro di Demnos!!”

Link incredulo dice a Shadax:

“Ah! Tu hai trovato un pezzo dello scettro di Demnos! Ne mancano solo 5 ora!”

Kuros dice a Shadax:

“Ma che succede al pezzo dello scettro di Demnos?”

Shadax risponde a Kuros:

“Il tempo per cercare i 6 pezzi dello scettro di Demnos sta finendo! Il tempo è poco oramai! Noi abbiamo poche ore per trovare tutti i 6 pezzi dello scettro di Demnos perché l’incantesimo sta per finire e i 6 pezzi dello scettro di Demnos stanno cominciando a scomparire ritornando invisibili e poi bisognerà aspettare un altro anno per ricominciare le ricerche per trovare i 6 pezzi dello scettro di Demnos che saranno di nuovo visibili!”

Link dice a Shadax:

“Infatti questo pezzo dello scettro di Demnos sta perdendo luce e se noi non ci sbrighiamo a trovare gli altri 5 pezzi; i nostri sforzi sarebbero stati inutili fin qui e comunque la principessa Eleanor prigioniera di Morbius e la principessa Zelda prigioniera di Gannon sarebbero comunque uccise e il mondo sarebbe comunque in pugno a Gannon, Malkil e Morbius con o senza lo scettro di Demnos e con o senza la triforza perché non serve alcuna magia per essere spietati e crudeli!”

Kuros dice a Shadax:

“A proposito di magia…Ma se i 6 pezzi dello scettro di Demnos ridiventano invisibili tu puoi usare la pozione verde per farli ridiventare di nuovo visibili?”

Shadax dice a Kuros:

“Bravo che ci hai pensato; ma gli occhi del cieco sono impotenti per i pezzi dello scettro di Demnos!”

Link dice a Shadax e Kuros:

“Visto che le pozioni hanno i loro limiti, usiamo le armi per trovare gli altri 5 pezzi che ci mancano dello scettro di Demnos!”

Shadax dice a Link:

“Si, giusto! Noi abbiamo ancora qualche ora prima che tutti i 6 pezzi dello scettro di Demnos diventino di nuovo invisibili!”

Kuros dice a Link e Shadax:

“Noi tre siamo arrivati fin qui e non ce ne andremo di certo senza tutti i pezzi dello scettro di Demnos!”

Spinti da immenso coraggio; Shadax, Link e Kuros entrano in un’altra stanza. Ma…Non c’è alcuna piattaforma ma il pavimento è tutto fatto di aculei. Non c’è uscita. Tornare indietro sarebbe inutile perché con un solo pezzo di scettro di Demnos non si potrebbe fare nulla. Ricordando ciò che Kuros aveva chiesto a Shadax, Shadax ha una idea geniale. Shadax si getta addosso la pozione verde, ovvero gli occhi del cieco. Con un lampo appaiono le piattaforme per passare sopra gli aculei attraversando il pavimento irto di aculei senza alcun pericolo. Tutti e tre gli eroi entrano in un’altra stanza. Fatte diventare visibili le piattaforme invisibili; Shadax ha ancora una dose di pozione verde. Entrati in un’altra stanza, anche qui il pavimento è fatto interamente di aculei senza alcuna piattaforma per poter passare. Shadax si getta addosso di nuovo la pozione verde, ovvero gli occhi del cieco. Compaiono altre piattaforme che erano invisibili diventando visibili grazie all’effetto della pozione verde di Shadax. Tutti e tre gli eroi attraversano la stanza saltando sulle piattaforme rese visibili da invisibili grazie a Shadax.

Entrando in un’altra stanza, purtroppo si ripresenta lo stesso problema. Ma Shadax non ha più pozione verde, niente più occhi del cieco. Anche in questa stanza il pavimento è interamente di aculei. Link dice a Shadax e Kuros:

“Torniamo indietro; vero?”

Kuros dice a Link:

“Noi siamo costretti! Andiamo!”

Tornando indietro Link e Kuros vedono che nella stanza precedente c’è la stessa situazione, già perché uscendo dalla stanza, ogni magia di Shadax viene annullata; quindi le piattaforme rese visibili da Shadax, con l’uscita di Shadax da quella stanza, le piattaforme sono ritornate invisibili. Le pozioni di Shadax continuano l’effetto solo restando Shadax nella stessa stanza in cui viene azionata la sua magia e uscendo Shadax dalla stanza l’effetto della pozione finisce ritornando tutto come prima della magia. Bloccati tra due stanze con pavimenti fatti di aculei; senza più pozione verde.

Che fare? Link dice a Shadax e Kuros:

“Non possiamo restare qui o questa è la fine per noi! Io non voglio passare i miei giorni qui a Kastlerock!”

Kuros dice a Shadax:

“Già, Link ha ragione! Che facciamo, grande mago?”

Shadax pensa poi dicendo:

“Tornare indietro è inutile! Mmm…Dove non ha potere la magia ha potere il coraggio! Saltiamo nel vuoto e con il contatto dei nostri piedi le piattaforme da invisibili diventeranno visibili!”

Link dice a Shadax:

“Tu non sei un mago ma un pazzo! Noi moriremo infilzati sugli aculei! Noi non possiamo indovinare a memoria le posizioni delle piattaforme invisibili! Forse tornando indietro già c’è pericolo e io nemmeno posso ricordare le posizioni delle piattaforme invisibili rese visibili da te! Figuriamoci se noi possiamo indovinare a fortuna le posizioni delle piattaforme invisibili non avendo mai visto le loro posizioni visibili!”

Kuros dice a Shadax:

“Grande mago! Link ha ragione!”

Shadax dice a Kuros e Link:

“Voi credete in Dio?”

Kuros risponde:

“Io si, ma che c’entra la fede?”

Link risponde:

“Se non si combatte per la libertà, Dio non serve!”

Shadax dice ad entrambi:

“Siete entrambi in errore! Non vedere ma sapere che ciò c’è è la vostra salvezza! La libertà si cerca e si ottiene da ciò che non si vede perché non potendo vedere nell’oscurità dell’ingiustizia poi si vedrà nella luce della giustizia! Qui bisogna fare lo stesso!”

Convinti Link e Kuros a saltare sugli aculei con Shadax; tutti e tre si tengono pronti a fare questo salto sugli aculei. Prendendo un po’ di rincorsa, i tre eroi saltano tutti e tre insieme. Ma…Kuros e Shadax atterrano su una piattaforma invisibile che diventa visibile con l’atterraggio di Kuros e Shadax. Kuros afferra al volo Link che ha rischiato di morire infilzato. Riprendendo il respiro bisogna continuare a saltare nel vuoto sperando di trovare almeno altre due piattaforme invisibili per raggiungere la porta di uscita. Con un’altra piccola rincorsa, i tre eroi saltano e atterrando su una piattaforma che da invisibile diventa visibile. Ancora.

Con una piccola rincorsa, Link, Shadax e Kuros saltano insieme e atterrando nel vuoto compare un’altra piattaforma che da invisibile diventa visibile. La porta d’uscita è vicina ora. Kuros, Link e Shadax entrano in un’altra stanza. 

Entrando in un’altra stanza Shadax trova un altro pezzo dello scettro di Demnos. Il primo pezzo dello scettro di Demnos viene messo insieme al secondo pezzo di scettro di Demnos trovato di nuovo da Shadax. Link dice a Shadax:

“Noi abbiamo due pezzi dello scettro di Demnos ora!”

Kuros dice a Shadax e Link:

“Ehi! Io ho trovato una chiave!”

Shadax dice a Kuros:

“Questa chiave ci servirà quanto prima possibile, sicuramente!”

Entrando in un’altra stanza, Link e Kuros vedono uno strano congegno con una pedana. Link dice a Kuros:

“Ma cos’è questo?”

Shadax dice ad entrambi:

“Questo è un portale!”

Molte delle stanze di Kastlerock hanno dei portali sul pavimento che permettono accesso unico ad alcune sezioni di Kastlerock. 

Difatti, Shadax si mette sul portale scomparendo e riapparendo in un’altra stanza con portale. Link e Kuros a turno fanno lo stesso. 

Ritrovandosi in un’altra stanza, tutti e tre insieme. Shadax trova il terzo pezzo dello scettro di Demnos. Tre pezzi trovati su sei. La chiave trovata da Kuros è magica perché non solo la chiave fa apparire una porta su un muro su cui prima la porta non c’era, ma la chiave magica fa anche apparire dei blocchi all’interno di una stanza prima vuota. 

In molte stanze del castello appaiono dei blocchi movibili. A volte i blocchi cadono dall’alto, altre invece i blocchi possono trovarsi sul pavimento. Shadax, Link e Kuros potranno usare questi blocchi per spostarsi con facilità attraverso le stanze. I blocchi di caduta possono essere fermati a mezz’aria per usarli come gradini (usando la pozione gialla).

Altri blocchi possono essere usati come difesa contro i mostri nemici. Essi però non proteggono dalla minaccia dei mortali ragni con pungiglione che brulicano sul pavimento di molte stanze di Kastlerock. Kuros, Link e Shadax potranno tuttavia spostare le sfere in aria e cavalcarle. Esse non possono però essere raccolte e trasportate. I blocchi a loro volta invece non possono essere trasportati da una stanza ad un’altra perché i blocchi svaniscono. Morbius ha fatto veramente le cose fin troppo bene, degno alleato di Malkil e Gannon. 

Entrando in un’altra stanza, Shadax trova un altro pezzo dello scettro di Demnos. I pezzi sono quattro su sei ora in possesso di Shadax. I pezzi dello scettro di Demnos che stavano per cominciare a diventare invisibili, stando tutti a contatto i quattro pezzi dello scettro di Demnos acquisiscono lucentezza e visibilità maggiore. Ma bisogna comunque sbrigarsi. 

Entrando in un’altra stanza, Shadax trova una moneta. Questa stanza era senza via d’uscita, ma avendo Shadax in suo possesso la chiave magica, comparendo sulla parete una porta che prima non c’era; Shadax può ora aprire la porta e attraversarla insieme a Kuros e Link.

Entrando in un’altra stanza, Shadax scivola su un pavimento che si muove da solo facendo precipitare Shadax. Sotto ci sono tutti aculei. Shadax è spacciato. Ma…Link e Kuros afferrano Shadax tenendolo in due per una mano ciascuno e Shadax viene salvato da Kuros e Link. Le trappole mortali non finiscono qui a Kastlerock.

Salvato Shadax da Kuros e Link; stando attenti Kuros e Link a saltare il pavimento che si muove facendo precipitare i malcapitati sugli aculei; Kuros, Link e Shadax possono entrare illesi in un’altra stanza.

Entrando in un’altra stanza; ci sono tre blocchi moventi che fanno su e giù su cui saltare; sotto ci sono solo aculei. Saltando uno dietro l’altro; Shadax, Kuros e Link riescono ad attraversare la stanza saltando sui tre blocchi moventi che fanno su e giù.

Entrando in un’altra stanza; Shadax trova un altro pezzo di scettro di Demnos. I pezzi sono ora cinque su sei. Shadax, Kuros e Link danno un colpo ciascuno ad una sfera per poi cavalcarla ed attraversare la stanza con gli aculei. 

Manca un solo pezzo di scettro di Demnos. Shadax trova un’altra chiave magica. Shadax trova anche un’altra moneta.

Entrando in un’altra stanza, avendo Shadax un’altra chiave magica ecco che appare su un muro una porta che prima non c’era. Prendendo sì possesso della chiave magica appare la porta che prima non c’era oltre ad apparire dei blocchi di caduta che non c’erano in quella stanza prima di prendere possesso della chiave magica. Shadax, Link e Kuros entrano in un’altra stanza. Ecco Morbius, la principessa Eleanor e non solo l’ultimo pezzo dello scettro di Demnos ma c’è anche una unità della triforza vicino alla principessa Eleanor. Morbius dice a Shadax:

“Sei tu, grande mago? Io sono molto più forte di te e la principessa Eleanor è mia!”

La principessa Eleanor urla:

“Shadax! Aiutami!”

Shadax urla:

“Principessa Eleanor!”

Shadax dice a Morbius:

“Morbius lasciala!”

Kuros dice a Morbius:

“Shadax non è solo, lui ha me Kuros e lui Link!”

Morbius dice a Kuros:

“Nemmeno io sono solo! Io ho Malkil e Gannon ed io ci sto andando proprio ora!”

Morbius ha nelle sue mani la principessa Eleanor. Ci sono un pezzo dello scettro di Demnos e una unità della triforza. Ma come distrarre Morbius?

Shadax che sa dell’avidità di Morbius; Shadax dice delle cose a bassa voce a Link e a Kuros. Shadax lancia in aria le due monete trovate da Shadax. Morbius preso dalla sua avidità allunga le mani per prendere le due monete liberando così la principessa Eleanor. Link prende l’unità della triforza. Kuros prende il pezzo dello scettro di Demnos. Shadax afferra la principessa Eleanor. Morbius urla:

“Tu non hai ancora vinto Shadax! Ha! Ha! Ha!”

Morbius scompare. Scomparendo Morbius, Eleanor abbraccia Shadax. Eleanor dice a Shadax:

“Grazie di avermi liberato! E grazie anche a voi messeri!”

Kuros dice a Eleanor:

“Voi siete l’altra principessa Eleanor, allora! Io sono il guerriero Kuros e lui è l’elfo Link!”

Eleanor dice a Kuros:

“Ah! Ora io capisco! C’è un’altra principessa Eleanor ma io sapevo che c’era un’altra principessa di nome Zelda!”

Link dice a Eleanor:

“Si, vostra maestà! Ma dove è stata portata la principessa Zelda? Solo lei è rimasta da salvare!”

Eleanor dice a Link:

“Io credo da Gannon e da Malkil, Morbius è scomparso qui e riapparso lì sicuramente! Io ho già visto Morbius scomparire e riapparire!”

Kuros dice a Shadax e Link:

“Noi ora abbiamo salvato tutte le donzelle rapite tranne la principessa Zelda! Noi abbiamo tutti i sei pezzi dello scettro di Demnos! Noi abbiamo due unità di triforza! Che ci manca ora?”

Shadax dice a Kuros:

“Si, bravo! Tu sei bravo a tenere i conti! Ma…Morbius, Gannon e Malkil ci aspettano tutti e tre per prendersi lo scettro di Demnos montato e soprattutto per prendersi tutte le otto unità della triforza!”

Link dice a Shadax e Kuros:

“Noi che possiamo fare ora con lo scettro di Demnos intero?”

Shadax dice a Kuros e Link:

“Io lo posso assemblare! Ma se noi non troviamo qualcuno che ci aiuti a trovare le altre sei unità della triforza, solo con lo scettro di Demnos noi tre non potremmo mai vincere contro Malkil, Morbius e Gannon!”

Link dice a Shadax:

“Io non voglio nemmeno pensare se l’avessero Gannon, Malkil e Morbius lo scettro di Demnos! Ma che si può fare con questo scettro?”

Shadax dice a Link e Kuros:

“Ora noi tutti lo scopriremo! Io lo sto montando!”

Montato lo scettro di Demnos da Shadax, lo scettro di Demnos emette una luce fortissima. Nessun essere umano in quest’epoca ha mai usato un oggetto del genere.

Shadax prende in mano lo scettro di Demnos montato. Shadax ha bisogno di qualcuno su cui mirare lo scettro. Nessuno può sapere gli effetti dello scettro di Demnos su un essere umano. Kuros dice a Shadax:

“Prova su di me!”

Shadax mira lo scettro di Demnos su Kuros. Lo scettro emette un raggio che colpisce Kuros. A Kuros sembra non essere successo nulla. Ma…Link dice a Kuros:

“Come ti senti, Kuros?”

Si sente una voce doppia di Kuros che risponde:

“Bene!”

Shadax dice a Kuros:

“Strano! Io ho avuto l’impressione che abbiano risposto due persone insieme!”

La principessa Eleanor dice a tutti:

“Ma che succede?”

Kuros dice alla principessa Eleanor:

“Nulla perché?”

Link dice a tutti:

“Strano…Kuros ha la voce più forte o raddoppiata?”

Kuros si muove andando a sbattere contro qualcuno che non c’è. Qualcuno dice a Kuros:

“Stai attento a dove cammini!”

Kuros dice a qualcuno invisibile:

“Ma chi c’è? Chi sei?”

Quel qualcuno invisibile dice a Kuros:

“Io sono Kuros!”

Kuros dice a quel qualcuno invisibile:

“Tu non puoi essere Kuros! Io sono Kuros!”

Quel qualcuno invisibile dice a Kuros:

“Prova a darmi la mano!!”

Kuros dà la mano all’uomo invisibile. Non si vede nessuno ma c’è solo un modo per capire chi è l’uomo invisibile. Kuros chiede all’uomo invisibile:

“Come si chiama la mia spada?”

L’uomo invisibile risponde a Kuros:

“Spadalucente!”

Incredulo Kuros sta parlando con un altro se stesso invisibile. Ci sono due Kuros ora uno visibile e uno invisibile. Tutti increduli a ciò che vedono anzi a ciò che non vedono. Lo scettro di Demnos non fa diventare invisibili, ma la magia dello scettro di Demnos crea un altro se stesso invisibile. Ma perché Morbius vorrebbe avere un potere del genere? 

Kuros dice a Shadax:

“Ora tu puoi far restare solo me stesso quello visibile?”

Shadax dice a Kuros:

“Si, penso proprio di si!”

Shadax punta lo scettro di Demnos su Kuros e Kuros sembra non essergli successo nulla. Kuros dice a Link:

“Chiedimi qualcosa!”

Link dice a Kuros:

“Come ti chiami?”

Si sente una sola voce:

“Kuros!”

Kuros quello invisibile è scomparso. Così, messa al sicuro quest’altra principessa Eleanor e un’altra unità della triforza trovata insieme alla principessa Eleanor; i tre eroi ora devono andare a cercare Morbius che scomparendo sicuramente Morbius è riapparso da Malkil e da Gannon; i quali tutti e tre sicuramente aspettano che i loro nemici; ovvero Shadax, Link e Kuros vadano a cercarli per liberare la principessa Zelda che ha una unità della triforza; i quali Malkil, Morbius e Gannon si aspettano che Link, Shadax e Kuros vadano alla fortezza di Gannon per combatterli e ucciderli oltre che per liberare la principessa Zelda. Ma avendo la principessa Zelda seppure una sola unità della triforza; una sola unità della triforza mancante dalla triforza non permetterebbe alla triforza di essere completa e quindi inutilizzabile.

Lasciando la fortezza di Kastlerock, Kuros, Link e Shadax dopo aver messo al sicuro la principessa Eleanor che era imprigionata da Morbius, recuperando lo scettro di Demnos e soprattutto l’unità della triforza che era con la principessa Eleanor; Link, Shadax e Kuros possono andare alla ricerca della fortezza di Gannon in cui ci sono anche i suoi alleati Malkil e Morbius. Sperando però di trovare qualcun altro che potrebbe aiutare sul loro cammino Shadax, Kuros e Link.

(Visited 18 times, 1 visits today)