• Lun. Giu 27th, 2022

Ciadd News Radio e TV

Per info tel 320 221 74 20 e-mail ciaddsrl@gmail.com

CAR EXAM NUMERO 17

DiPietro Sciandra

Nov 27, 2018

CIADD NEWS 24... in diretta RADIO e TV

CAR EXAM NUMERO 17

A cura di Pietro Sciandra

Cerca su www.youtube.com:Pietro Sciandra

15 domande a cui rispondere. Tutti pronti? Si parte!

1.Panhard e Levassor furono i primi costruttori europei di automobili in grado di stabilire una produzione di carattere industriale nel 1892, superando già nel 1902, ancora primi in Europa la soglia di quante automobili vendute in un anno?

A.Settecento

B.Novecento

C.Ottocento

D.Mille

2.Due americani avevano già superato il primato di Panhard e Levassor; ovvero Columbia e Locomobile che costruirono automobili ma come?

A.Caldaia a legna

B.Energia solare e a petrolio

C.Elettriche e a vapore

D.Caldaia a carbone

3.Panhard e Levassor ebbero anche il merito della tecnologia dei motori a scoppio che fu trapiantata in Francia, dando avvio a sviluppi in campo tecnico e industriale che contribuirono alla diffusione dell’automobile, in misura certamente maggiore di quanto avrebbero potuto fare da soli i costruttori, ma quali?

A.Daimler

B.Chrysler

C.Ford

D.Mercedes-Benz

4.In che anno l’azienda di Panhard e Levassor cessò di produrre automobili?

A.1958

B.1969

C.1953

D.1966

5.Nel 1846 a Parigi in Francia si deve il contributo a Jean-Louis Périn che diede aiuto a Panhard (1841-1908) e Levassor (1844-1897) con un’officina di lavorazione di cosa?

A.Ferro

B.Carbone

C.Legno

D.Tappezzeria

6.Morendo Périn, la società prese nome dai nuovi suoi soci Panhard e Levassor che ereditarono tutto il patrimonio di Périn non avendo quest’ultimo eredi. Ma in che anno morì Jean-Louis Périn?

A.1886

B.1895

C.1890

D.1899

7.L’idea di avviare l’attività motoristica nacque dall’amicizia di Levassor con Edouard Sarrazin, rappresentante per la Francia della ditta Deutz, la ditta fondata nel 1876 da Nikolaus Otto per la produzione di cosa?

A.Motori a legna

B.Motori a petrolio

C.Motori a carbone

D.Motori a scoppio

8.I motori a scoppio cosa avrebbero dovuto rimpiazzare?

A.Motori elettrici o a energia solare

B.Motori a vapore o coi mulini ad acqua

C.Motori a carbone o a legna

D.Motori a petrolio o ad alcool

9.Il primo motore fabbricato su licenza lasciò l’officina all’inizio del 1890, e poco dopo, fu costruito il primo prototipo. Il primo prototipo era con stile simile a quello delle carrozze leggere, in cui quattro passeggeri sedevano rivolgendosi la schiena; questa disposizione fu preferita perché lasciava al centro del veicolo lo spazio necessario per l’installazione del motore a due cilindri a V. Il motore con una potenza di 2 CV era contrassegnato dalla sigla P2; nel lessico Panhard, la lettera designava il tipo di motore, la cifra il numero di cilindri, questo accostamento di lettera e numero si chiama binomio. Altre lettere erano aggiunte per denotare la versione; per qualche tempo, la sigla del motore identificò anche le vetture. L’automobile nella versione definitiva aveva, tuttavia, il motore in posizione anteriore, noto come P2D. Ma di quanti centimetri cubici era il primo prototipo del 1890?

A.733

B.921

C.844

D.660

10.Il prototipo P2 fu messo in vendita dal 1891. Ma quanti esemplari furono prodotti in quell’anno?

A.Sei

B.Cinquantaquattro

C.Trentatré

D.Venticinque

11.Invece nel 1892, quanti esemplari del prototipo P2 furono venduti?

A.Quarantasette

B.Sessantanove

C.Ventotto

D.Sedici

12.Rispetto al prototipo P2 del 1890, il modello P2D del 1894 non aveva più 2 CV ma 3,5 CV ma con che cilindrata?

A.937

B.1096

C.1184

D.859

13.Secondo Levassor il motore si doveva trovare davanti al guidatore e non dietro. Invece le ruote motrici come dovevano essere secondo Levassor?

A.Anteriormente con il motore davanti e invece posteriormente con il motore dietro

B.Quattro ruote motrici

C.Anteriormente

D.Posteriormente

14.Invece dove era posizionata la manovella d’avviamento (in foto) nel modello P2D?

A.Supportata dalla traversa anteriore del telaio e collegata al motore mediante una catena

B.Supportata dalla traversa posteriore del telaio non esistendo ancora la targa e fissata con una catena

C.Fissata sotto lo scalino destro

D.Fissata sotto lo scalino sinistro

15.Non esistendo ancora allora il radiatore, il raffreddamento del motore del modello P2D era ad acqua. Ma quanta acqua serviva per raffreddare il motore non esistendo il radiatore?

A.80 litri d’acqua ogni 100 chilometri

B.100 litri d’acqua ogni 100 chilometri

C.150 litri d’acqua ogni 100 chilometri

D.120 litri d’acqua ogni 100 chilometri

Elenco risposte esatte

1.D

2.C

3.A

4.B

5.C

6.A

7.D

8.B

9.B

10.A

11.D

12.C

13.D

14.A

15.C

Giudizio finale

Risposte esatte giudizio

Da 0 ad 8 scarso

Da 9 a 12 buono

Da 13 a 15 esperto

(Visited 11 times, 1 visits today)
Invia un messaggio
1
Dir. artistica Emanuela Petroni
Salve, posso esserti utile ?