• Gio. Nov 26th, 2020

Ciadd News Radio e TV

Per info tel 320 221 74 20 e-mail ciaddsrl@gmail.com

David Bowie e Aleister Crowley, simbologia massonica?

Qualcuno di voi avrebbe mai immaginato che David Bowie, fosse un mistico, massone e che i suoi riferimenti fossero simbolici? Beh a quanto pare, l’unica cosa certa è che Mr. Ziggy nel video di Lazarus, un suo brano indossa un vestito che aveva messo in occasione del 1976 per posare nel retro della copertina del suo disco “Station to Station”, sembra inoltre che il titolo del suo ultimo lavoro: “Blackstar” sia riferito al male che aveva. Diverse sono state le dichiarazioni di Bowie, quella ad esempio, di non essere più un cristiano. Ancora una volta c’è chi lo definisce mistico perché si vocifera che fosse un seguace di Aleister Crowley e sembra che il cantante sia stato fotografato in diverse pose simili al suo “maestro”. Pare infatti fosse noto che il cantante fosse un seguace di Crowley .

David Bowie, nella canzone Quicksand («Sabbia mobile»), un brano incluso nell’ellepì Hunky Dory («Eccellente»; Virgin Records 1971), canta: «I’m closer to the Golden Dawn, immersed in Crowley’s uniform of imagery» («Sono più vicino alla Golden Dawn, immerso nell’uniforme di Crowley, di immaginario»)

Così recita un articolo del centrosangiorgio.com . Pare infatti che Bowie in un’esibizione dal vivo abbia assunto la posa “The Enterer” (ovvero colui che entra) della Golden Dawn . Nel video del brano “Lazarus” troviamo Bowie con una benda sugli occhi e due bottoni di ferro che gli fanno da pupille, ricorda un po’ lo stesso metodo usato da Marina Abramovic per Lady Gaga. Nello stesso video troviamo un teschio nero sul tavolo mentre Bowie scrive qualcosa, sembra simile ad un testamento. Il perché poi indietreggiando si richiuda in un armadio è un mistero o forse simboleggiava una chiusura in una bara? Nel video Blackstare, Bowie è di nuovo con una benda sugli occhi come nel video di Laszarus, ma stavolta troviamo anche un sole nero, una donna con una cosa, un astronauta defunto, o meglio, lo stesso teschio che ritroviamo in Lazarus è all’interno del casco dell’astronauta. Ad un certo punto balla addirittura davanti ad un triangolo, simbolo massonico e fa marameo. C’è anche una crocefissione di tre spaventapasseri, che ricorda quella di Gesù e i due ladroni. Sicuramente Bowie non lasciava nulla al caso e voleva dirci qualcosa.

(Visited 87 times, 1 visits today)