EL TIGRE E LE TIGRI – Capitolo 5

Capitolo 5

Un giorno veramente importante che io non posso dimenticare è il giorno che io andai allo zoo di Roma (in foto) (cerca su www.youtube.com: El Tigre di AVANTI UN ALTRO allo zoo di Roma) con la mia famiglia. Io ero emozionatissimo e non vedevo l’ora di vedere gli animali. Io tuttora ringrazio la mia famiglia e in particolare mio fratello Pasquale, Emanuela Petroni come una sorella per me e Paul Polidori come un fratello adottato oramai. La giornata cominciò subito prima dell’apertura dello zoo vedendo all’ingresso un coccodrillo rosso finto. Il giro da fare era molto lungo e non riuscivo a credere alle meraviglie del posto anche se dentro me ero felicissimo ma poi pensavo che gli animali dovrebbero essere liberi nel loro ambiente naturale come tutti gli altri ma se questi animali stessero liberi nel loro ambiente naturale anche questi animali sarebbero predati ed avrebbero problemi a sopravvivere come tutti gli altri animali nel loro ambiente naturale e quindi soggetti a predare ma anche ad essere predati. Qui questi animali prigionieri non sono condannati ma privilegiati anche se ovviamente costretti a fare sempre lo stesso giro nel ristrettissimo ambiente naturale ricreato nelle vetrine come per i leoni o per le tigri che girano in tondo e facendo avanti e indietro cercando dei punti per passare e per arrampicarsi non trovandoli mai, avendo questi animali il bisogno di spazi molto vasti per muoversi senza limitazioni. Questi animali mangiano regolarmente senza dover cacciare e senza rischiare di essere mangiati, ma senza libertà di andare in altri luoghi, ma noi visitatori non potremmo vederli senza pericoli. Gli animali da vedere non si riescono a contare e ci sono le tabelle che spiegano gli animali. Ovviamente la mia maggiore curiosità era vedere le tigri che tentavano di arrampicarsi cercando un punto per aggrapparsi senza trovarlo o trovare un punto per passare senza trovarlo. Il giorno fu molto emozionante per me nel vedere la grandissima varietà di animali tra cui lupi, orsi, ippopotami, gufi delle nevi, zebre, emù, vigogne, capre, giraffe, marabù e tantissimi altri. 

Parlando dello zoo di Roma, mi vengono in mente tantissimi film. “Rocky II” è assolutamente da menzionare perché Rocky proprio allo zoo innevato, davanti alla tigre; Rocky chiede ad Adriana di sposarlo. Questa è una scena veramente indimenticabile. 

Un’altra tigre protagonista è la tigre amica della principessa Jasmine in “Aladdin” cartone animato diventato poi film.

Ma la tigre essendo feroce è anche nemica e una vera minaccia non solamente per tutti gli altri animali ma per tutti gli uomini. Il classico esempio della tigre temuta da tutti più che mai è nel film “Mowgli-Il libro della giungla” in cui gli animali non parlano come nel mondo reale e Mowgli è un uomo. In questo film la tigre è temuta principalmente dagli uomini. Invece nel film “Il libro della giungla”, gli animali parlano e Mowgli è un bambino. In questo film la tigre è temuta dagli animali al punto che un intero branco di lupi teme una tigre solitaria. 

Un altro film che non si può dimenticare è “Double team”, in cui nel Colosseo a Roma c’è una tigre libera sull’arena minata dentro al Colosseo. Jean-Claude Van Damme deve affrontare non solamente Mickey Rourke per riprendersi il proprio figlio nella culla ma anche affrontare la tigre.

Un altro film che merita di essere ricordato, girato proprio nello zoo di Roma è “Body guards” in cui Massimo Boldi che deve sorvegliare il cane di Anna Falchi mentre Anna Falchi posa nuda per un calendario. Massimo Boldi sorvegliando il cane di Anna Falchi teme di aver combinato un guaio irreparabile credendo che il cane affidatogli da Anna Falchi sia stato mangiato da una tigre. 

Ma un film che potrebbe non essere stato diffuso è proprio il film “La tigre”, in cui la tigre è un vero mostro di ferocia ma anche di dimensioni essendo di grandezza mostruosa oltre la misura normale. In questo film non si capisce chi dà la caccia se l’uomo alla tigre o la tigre all’uomo. Caccia che diventa duello.

Invece nel film “Due fratelli”, i due fratelli sono due tigri.

Tornando a film più allegri, bisogna ricordare “Natale sul Nilo”, in cui una tigre scappata dallo zoo aggredisce lo sventurato Max Cavallari nel bagno di una stazione di servizio nel deserto. 

Invece il film “Natale in India” ha più di una tigre; ovvero la tigre dello spettacolo del circo di Moira Orfei, la tigre bianca in gabbia con cui Bruno Arena parla; ma anche in India la tigre predata durante la caccia alla tigre. 

Non si può certo dimenticare il film “Una notte da leoni”, la tigre rubata a Mike Tyson durante la sbronza dei protagonisti anche drogati. La cui tigre si trova in macchina svegliandosi dopo essere finito l’effetto del sonnifero durante il trasporto verso la casa di Mike Tyson.

Per concludere trattando appunto lo sguardo della tigre; bisogna per forza menzionare la canzone “Eye of the tiger”, canzone diffusa tramite i film seguenti di “Rocky II”. Ma non bisogna dimenticare il famosissimo video musicale “Roar” di Katy Perry appunto sul ruggito della tigre. 

La tigre è giustamente un animale feroce come la natura vuole e sarebbe giusto ammirarla e temerla ma comunque lasciarla in ambiente libero come natura detta.

Il mondo del cinema come si può vedere dedica ampio spazio come protagonista o come personaggio di varie scene di film o cartoni animati; considerando la tigre una belva feroce da cui stare sempre all’erta ma ciononostante la tigre oltre che simbolo di ferocia è comunque una vera minaccia elegante. 

NATALE IN INDIA

DOUBLE TEAM

ALADDIN

BODY GUARDS

DUE FRATELLI

ALADDIN

IL LIBRO DELLA GIUNGLA

MOWGLI – IL LIBRO DELLA GIUNGLA

NATALE SUL NILO

UNA NOTTE DA LEONI

LA TIGRE

ROCKY II

(Visited 23 times, 1 visits today)