• Mar. Giu 15th, 2021

Ciadd News Radio e TV

Per info tel 320 221 74 20 e-mail ciaddsrl@gmail.com

IL VERODANTE

DiCiadd News.com

Dic 29, 2016

IL VERODANTE

L’autore del ;vero ritratto di Dante,( opera su affresco del 14 secolo) , ha utilizzato il metodo corinzio e attico per la costruzione dell’espressione visuale, plurivalente, con la stessa tecnica con cui venivano modellati i volti delle statue oracolari. Le statue di Apollo delfico, Poseidone, di alcuni Ermes, di alcune particolari sfingi e molte altre divinità poste in luoghi isolati ma di passaggio o più frequentemente accanto ai templi, venivano consultate dai cittadini greci: una volta seduti al cospetto della statua, che era sempre in ombra e di spalle rispetto l’entrata della recinzione, e subito chiusi gli occhi, SI esprimeva a voce alta e con il massimo rispetto formale la domanda che stava più a cuore. Dopo poco aperti gli occhi lo si guardava e l’espressione che assumeva l’oracolo dava “la risposta”. Il Reiner ha classificato tutti i tipi di espressione dei reperti oracolari di epoca ellenica come gruppi e pool di risposte inserite nel volto della statua e tra le più comuni troviamo “non credo!”, “divertente!”, “che sciocco!”, “così è!” che nei diversi dialetti greci aveva altra occasione di ragionamento per la plurivocità o ambiguità del concetto. Conclude il Rainer ogni statua oracolare analizzata (54 ad oggi) conteneva da 7 a 12 espressioni di risposta. Si tratta di un’esperienza “proiettiva” con cui chi offre la domanda conosce in fondo la risposta migliore che non ha ancora razionalizzato o di cui ancora non ha preso coscienza, E l’espressione dell’oracolo in un istante illumina con esplicita chiarezza. Se poi l’uomo greco aveva bisogno di una risposta più articolata bastava accedesse ai sacerdoti del proprio tempio.

Il ritratto di Dante è il primo esemplare ora colare in forma pittorica notate l’espressione degli occhi e la loro pluri-valenza: provate chiudendo gli occhi a fare la domanda che più vi sta a cuore e massimo una al giorno come si voleva ad Atene; una volta riaperti, vi farà sorridere quanto il sommo poeta è esplicito e preciso nella risposta.

Il Vero Dante è un ritratto oracolare

(Visited 83 times, 1 visits today)