• Dom. Lug 25th, 2021

Ciadd News Radio e TV

Per info tel 320 221 74 20 e-mail ciaddsrl@gmail.com

QUESTIONARIO DEI MOSTRI NUMERO 9

DiPietro Sciandra

Giu 4, 2018

QUESTIONARIO DEI MOSTRI NUMERO 9

A cura di Pietro Sciandra

Cerca su www.youtube.com:Pietro Sciandra

15 domande a cui rispondere. Tutti pronti? Si parte!

1.Attento, amico lettore, stai per entrare nelle vesti di un personaggio misterioso vissuto ai confini tra storia e leggenda: il prete Gianni. Lontani echi di verità storica si sono mescolati nei secoli con le più bizzarre fantasie e il prete Gianni è stato identificato via via con ricchissimi sovrani, con spietati avventurieri, con inquietanti personificazioni del male. Marco Polo nel Milione lo colloca nelle steppe della Mongolia, Ludovico Ariosto nell’Orlando Furioso lo presenta come sovrano di un regno ai confini del mondo, vicino al paradiso terrestre. Il prete Gianni è un cavaliere cristiano suddito di Riccardo Cuor di Leone che abbandona i suoi compagni per una folle avventura nelle affascinanti terre degli infedeli. Soldato obbediente ma spirito inquieto, servo del Signore, assetato di nuove esperienze, il prete Gianni è un uomo di frontiera: tra realtà e immaginazione, tra bene e male, tra il mondo cristiano e le mille seduzioni del mondo infedele. La sua immagine è il doppio, la sua essenza è la spinta fatale a varcare i confini dell’avventura. Ma in che anni Riccardo Cuor di Leone fu re di Inghilterra?

A.Dal 1145 al 1172

B.Dal 1189 al 1199

C.Dal 1204 al 1220

D.Dal 1098 al 1118

2.Il carisma del prete Gianni, ovvero prima che uomo d’armi e grande viaggiatore, il prete Gianni è sopratutto un uomo di chiesa. La sua fede è incrollabile, ed egli porta sempre racchiusa in sé la parola di Dio. Il suo potere di conversione è una dote eccezionale che essa si somma alla sua abilità di soldato e ad una singolare apertura di spirito. Il prete Gianni possiede un’autorità straordinaria: la sua sola presenza basta spesso a convincere gli avversari a gettare le armi e ad abbracciare la fede di Cristo. Il prete Gianni può usare questo potere di conversione una sola volta nel corso della sua avventura, per evitare di affrontare un nemico. Ma attenzione! Questo potere agisce solamente sulle creature umanoidi e intelligenti, quindi in nessun caso si può convertire una tigre o uno spettro. Oltre agli esseri umani, su chi potrebbe usare il potere di convertire il prete Gianni?

A.Uomini-Ramarri

B.Maghi molto potenti

C.Trolls e goblins

D.Uomini-Ratto

3.Il primo libro gioco con il prete Gianni è “Il vecchio della montagna”. Ma quale dei seguenti quattro titoli non appartiene alla collana di libri del prete Gianni continuando la sua avventura?

A.Lo scettro del potere

B.L’occhio della sfinge

C.Le miniere di re Salomone

D.I segreti di Babilonia

4.La leggenda del prete Gianni è alla fine del XII secolo d.C., il re Riccardo d’Inghilterra, detto Cuor di Leone per il suo grande coraggio, egli si recò in Terra Santa durante una delle crociate. I migliori cavalieri sassoni e normanni si unirono a lui nella perigliosa impresa e i fieri crociati portarono la parola di Dio nelle terre infedeli con la croce e con la spada, decisi a riconquistare Gerusalemme da poco caduta nelle mani degli infedeli. San Giovanni d’Acri e altre città vennero conquistate dopo una feroce lotta, poiché gli avversari vendevano cara la pelle, ma alla fine le insegne di re Riccardo salirono al vento vittoriose. Sono trascorsi solo pochi mesi, per il prete Gianni le battaglie hanno ormai perduto tutta la loro attrattiva: la bocca del prete Gianni si riempie spesso dell’amaro sapore della cenere. Il prete Gianni era partito al fianco di Riccardo con il cuore colmo di entusiasmo: il sovrano del prete Gianni non ha mai avuto un suddito altrettanto fedele. Però, col passare dei giorni, la febbre della crociata è svanita insieme ai sogni di riconquista del Santo Sepolcro.

Prete Gianni!” diceva spesso Riccardo, prendendolo in disparte, “Tu non sei come gli altri! In te c’è la sete dell’avventura! Questa crociata non sazierà la tua brama di orizzonti sconosciuti e nuove scoperte! Un giorno, lo so, le nostre strade si divideranno! Il destino ti porterà molto lontano!”

Ogni volta il prete Gianni dissipava i timori del suo re con un’alzata di spalle o un gesto indifferente della mano. Ma in fondo al suo cuore il prete Gianni sentiva che Riccardo Cuor di Leone diceva la verità.

Prete Gianni. Prode tra i prodi, egli ha vinto più scontri di quanti ne possano affrontare cento guerrieri in tutta la loro vita. Riccardo lo considera un santo, ben sapendo l’importanza che egli dia alla parola divina e al messaggio di giustizia e bontà che essa contiene. Abile con la spada e con la parola, la sua grandezza d’animo è pari solo al coraggio con il quale egli affronta i combattimenti. I suoi tratti decisi ed il suo fisico prestante hanno fatto di lui una figura leggendaria. Intorno ai fuochi, la sera, gli uomini di Riccardo cantano le sue gesta. Ma nessuno immagina il tormento della sua anima in quest’ora difficile.

Il prete Gianni che ha attraversato i mari, cavalcato nelle vaste foreste d’Albione, vinto i più difficili tornei: il prete Gianni che ha seguito le orme di san Giorgio e affrontato il drago, il prete Gianni ha vissuto mille altre avventure…Il prete Gianni non ha più pace. Questa sera, come tutte le sere da molte settimane, nel suo spirito si agitano mille pensieri. I crociati stanno ormai lasciando San Giovanni d’Acri ed essi fanno ritorno alla dolce Inghilterra. Ma il prete Gianni non li seguirà. La predizione del suo re si avvera: lasciare i suoi meravigliosi compagni d’armi e proseguire la sua ricerca da solo. Forse il prete Gianni non rivedrà più il suo castello tra le colline boscose…ma non importa. Sia fatta la volontà di Dio, pensa il prete Gianni, la sua inquietudine finalmente si placa. La decisione è presa.

Tra pochi istanti il prete Gianni monterà a cavallo cominciando il suo viaggio oltre il deserto, verso le montagne. La meta del prete Gianni è la fortezza di Alamuth, regno del vecchio della montagna. Ma come è il nome del vecchio della montagna?

A.Ehsan Amir Hossein Hajsafi

B.Mahmoud Abouelnaga Ailo Mouth

C.Mamdouh Ebrahim Eli Argua

D.Hasan ibn as-Sabbah

5.Il vecchio della montagna che è il più potente mago di queste contrade, secondo alcuni il vecchio della montagna è già morto da più di settant’anni; altri invece dicono che egli sia ancora vivo, grazie a misteriose pratiche magiche. I luoghi degli infedeli sono troppo impregnati di magia per non prestare fede a tali racconti…e il prete Gianni vuole rivelare a questo mago la meta delle sue ricerche: la città perduta di Shangri-La (in foto), di cui il prete Gianni ha scoperto l’esistenza in vecchie pergamene ingiallite dai secoli. Il prete Gianni sa che Shangri-La sorge sulla cima di un picco quasi inaccessibile, ma il prete Gianni non ne conosce l’esatta ubicazione. Perché il prete Gianni vuole andare a scoprire l’ubicazione della città di Shangri-La?

A.Perché la città misteriosa di Shangri-La ha il potere di rendere immortali ed eternamente felici i suoi abitanti

B.Perché a Shangri-La ci potrebbe essere il Santo Graal

C.Perché a Shangri-La ci potrebbe essere il padre del prete Gianni creduto da tutti morto

D.Perché a Shangri-La ci potrebbe essere la caverna segreta di Alì Babà quindi una colossale ricchezza di tutti i tesori rubati ed accumulati nei lunghi anni

6.Il prete Gianni è disposto ad affrontare qualsiasi pericolo pur di raggiungere Shangri-La. Uscendo dalla tenda e vedendo passare Riccardo Cuor di Leone circondato dai suoi cavalieri, i compagni del prete Gianni di mille avventure. Il prete Gianni saluta tutti ed essi rispondono tristemente al suo cenno, sapendo che ormai il prete Gianni non cavalcherà più al loro fianco. Ben presto essi spariscono all’orizzonte. Tempo è ormai, la ricerca del prete Gianni non può attendere: il prete Gianni carezza il collo del cavallo e balza in sella. L’avventura comincia.

L’eccitazione serpeggia per San Giovanni d’Acri, città misteriosa. Dalla zona più antica ai pittoreschi mercati la notizia della partenza dei crociati è sulla bocca di tutti: ci si chiede cosa succederà quando re Riccardo e i suoi cavalieri partiranno per l’Inghilterra. I più saggi prevedono il ritorno della calma e della serenità, ma alcuni agitatori vorrebbero infiammare i cuori e spingere la popolazione ad attaccare gli ultimi crociati che ancora rimangono in città.

La situazione rischia di diventare pericolosa, eppure la cosa al prete Gianni non preoccupa. Il regno d’Inghilterra ed i volti dei compagni valorosi d’armi del prete Gianni sono oramai ombre lontane. La mente del prete Gianni è dominata completamente dalla maestosa visione della sua meta: Shangri-La.

Il prete Gianni già sa che la prima tappa del suo viaggio lo porterà nel cuore delle montagne, verso le cime scoscese su cui domina la fortezza d’Alamuth, regno del venerabile Hasan ibn as-Sabbah: soltanto questo potente mago possiede la conoscenza necessaria per aiutare il prete Gianni nella difficile impresa.

Le ombre della sera avvolgono la città e solo poche figure silenziose si aggirano per le strette vie. Il crepuscolo risuona del canto del muezzin, mentre l’oscurità cala rapidamente su San Giovanni d’Acri. Quale di queste scelte non può fare il prete Gianni all’inizio della sua avventura?

A.Dirigersi verso il quartier generale dei templari

B.Cercare una biblioteca per avere maggiori informazioni e magari trovare una mappa utile per il viaggio

C.Dirigersi a una locanda accogliente dove trascorrere la notte

D.Dirigersi verso la porta della città per partire immediatamente

7.Il tempo del prete Gianni è prezioso, e se il prete Gianni vuole penetrare nel palazzo stanotte non è il caso di sprecarlo. Il prete Gianni decide di ispezionare la bottega senza attendere oltre. A giudicare dall’arredo, questo è il laboratorio dell’alchimista del luogo, probabilmente uno specialista in preparazioni medicinali e in altre strane pozioni. Sollevando il teschio con la candela per farsi luce, il prete Gianni afferra un flacone colmo di liquido verdastro. Nello stesso istante, il padrone irrompe nella stanza. Di età indefinita, egli indossa una lunga veste azzurra trapunta di zaffiri. Egli getta al prete Gianni un’occhiata infuriata, accarezzandosi la lunga barba bianca. L’alchimista dice al prete Gianni:

E così, a quanto pare, le buone maniere non esistono più ad Alamuth! O forse non sei altro che un volgare ladro, straniero? Ad ogni modo, non si profana impunemente la casa di Slig l’alchimista!”

Mentre l’alchimista pronuncia l’ultima frase, egli estrae dalla larga manica una fiala traslucida e la getta violentemente al suolo. Ma cosa appare?

A.Uno spirito dell’aria

B.Un genio

C.Un drago

D.Uno spettro

8.Iniziando a scendere lungo la stretta scala ma i gradini sono scivolosi, come cosparsi da uno spesso sciroppo e la discesa del prete Gianni diventa più veloce del previsto. Una massa molle attutisce la caduta: il prete Gianni scopre disgustato che si tratta di un ossario gigantesco, dove i corpi in putrefazione si mescolano in una purulenta poltiglia. Il prete Gianni si arrampica velocemente fuori, lontano dalla macabra scoperta, scuotendosi di dosso i frammenti dei cadaveri che gli sono rimasti attaccati alle vesti. Lentamente gli occhi del prete Gianni si abituano all’oscurità e scorgendo davanti a sé un uomo che porta i chiari segni della sua malattia. Di che malattia si tratta?

A.Rogna

B.Peste

C.Lebbra

D.Non si sa

9.Senza un attimo di esitazione il prete Gianni si tuffa nel bacino per ripescare l’oggetto brillante: potrebbe trattarsi di uno dei pezzi dell’armatura magica di cui Abdul Al-Azhred aveva parlato al prete Gianni. Il prete Gianni nuota verso il fondo, ma…Che mostro marino fa la guardia al misterioso oggetto?

A.Il mostro di Loch Ness

B.Granchio gigante

C.Drago

D.Piovra gigante

10.L’irruzione del prete Gianni provoca la fuga precipitosa di Uomini-Ratto che escono da una porta in fondo alla sala. C’è da augurarsi che essi non tornino, almeno finché il prete Gianni affronti i loro compagni. Il prete Gianni sguaina la spada e si prepara a combattere, affrontando un avversario alla volta. Ma quanti sono gli Uomini-Ratto da affrontare?

A.Tre

B.Due

C.Quattro

D.Cinque

11.Il prete Gianni cautamente per scoprire la causa dello strano fenomeno: il prete Gianni è a un nido di becchini delle caverne, una razza di millepiedi giganti che vive in mezzo ai cadaveri e ai rifiuti senza vedere la luce del giorno. Questi non sono ancora adulti, ma nonostante essi sono avversari da non prendere alla leggera. Che altezza raggiungono i becchini delle caverne non ancora adulti?

A.Circa un metro e mezzo

B.Circa un metro

C.Circa mezzo metro

D.Circa due metri

12.Il prete Gianni chiudendo gli occhi e lanciando una moneta d’oro nel pozzo, formulando il desiderio di trovare un aiuto nella ricerca di Shangri-La. Il prete Gianni aspetta qualche secondo, ma non succede nulla. Scrollando le spalle il prete Gianni si allontana dal pozzo, ma dietro al prete Gianni risuona un brontolio. Girandosi e vedendo una grossa sagoma che si divincola a fatica per uscire dal pozzo. Ma chi è?

A.Un lungo serpente

B.Un genio

C.Un folletto maligno

D.Un avvoltoio che dormiva nel pozzo

13.Il prete Gianni incontra un arabo sfinito dalla lunga cavalcata, ma l’arabo non cessa di gesticolare. L’arabo sorride, i suoi denti bianchi ed irregolari scintillano al sole. L’arabo dice al prete Gianni:

Buongiorno, gentile signore!”

L’arabo dice al prete Gianni:

Grazie, grazie per avermi aspettato! Il mio nome è Alì Babà e ho appena fatto una meravigliosa scoperta! Piuttosto pericolosa, però: poteva costarmi la vita!”

Il prete Gianni pensa di avere altro da fare di ascoltare le stramberie di quest’uomo. Il prete Gianni chiede ad Alì Babà:

Qual è la strada più breve per la fortezza del vecchio della montagna?”

Alì Babà risponde al prete Gianni:

Risponderò, mio signore, con un enigma! La tua risposta mi dirà che strada indicarti! Immagina un…che sorveglia un passaggio! Arriva un viandante con la borsa ben fornita. … che non può mentire, …dice:

Nessun viaggiatore che incontra un … deve essere sprovvisto di 2 pezzi d’oro!

Nessun viaggiatore provvisto di 2 pezzi d’oro si è mai trovato nell’impossibilità di continuare la sua ricerca!”

Che parola manca sui …?

A.Orco

B.Genio

C.Predone

D.Mago

14.La gola sbuca in cima ad un dolce pendio che scende ai piedi delle colline. In lontananza il prete Gianni scorge un gruppo di villaggi e, socchiudendo gli occhi, il prete Gianni distingue la meta stessa del suo viaggio: la fortezza di Alamuth, regno di Hasan ibn as-Sabbah e della sua setta di ismaeliti appollaiata sulla cima del picco più alto. Il prete Gianni non pensava fosse tanto imponente. La sua sagoma maestosa ed inquietante si staglia netta nel cielo come un’ombra cinese. Per raggiungere il villaggio di Alazar, il prete Gianni deve attraversare un ponte di pietra che unisce le rive di un fiume impetuoso. Spronando il cavallo e raggiungendo ben presto il ponte, ma prima che il prete Gianni abbia il tempo di attraversarlo due tipi dalla faccia patibolare sbucano dal nulla e sbarrano il passaggio incrociando le picche. Il prete Gianni sente che gli viene detto:

Ehi, pezzente, dove credi di andare? Questo è un ponte a pedaggio, e devi pagare 5 pezzi d’oro se vuoi attraversarlo!”

Chi sono questi due esseri che si sono nominati da soli guardiani del ponte?

A.Goblins

B.Trolls

C.Templari

D.Orchi

15.Proseguendo lungo la riva quando ad un tratto, nascosto tra le canne, il prete Gianni vede un piccolo drago rosso addormentato che si lascia cullare dalle onde. Il suo corpo è per metà immerso nell’acqua, ed esso tiene le ali ripiegate sul dorso. Sulla sua fronte il piccolo drago ha incastonato un purissimo minerale che scintilla al sole. Quale?

A.Rubino

B.Giada

C.Zaffiro

D.Diamante

Elenco risposte esatte

1.B

2.C

3.A

4.D

5.A

6.B

7.A

8.C

9.D

10.A

11.C

12.B

13.A

14.B

15.A

Giudizio finale

Risposte esatte giudizio

Da 0 ad 8 scarso

Da 9 a 12 buono

Da 13 a 15 esperto

(Visited 28 times, 1 visits today)