• Sab. Nov 28th, 2020

Ciadd News Radio e TV

Per info tel 320 221 74 20 e-mail ciaddsrl@gmail.com

IL DIVORATORE DI ANIME – CAPITOLO 47

DiPietro Sciandra

Ott 13, 2016

 

ikebana-piscina

Capitolo 47

L’amore è come un combattimento, non bisogna mai cercare di prevedere l’esito del combattimento; perché bisogna essere concentrati dall’inizio alla fine e cercare di intuire la mossa avversaria ed essere pronti a colpire il meglio possibile al momento più adatto. Dal momento che un uomo smette di lottare e smette di amare, significa che è stanco della vita. Il diavolo non vuole smettere di fare nessuna di queste due, perché è l’essere più attaccato alla vita, con tutto che abbia perso la sua anima.

Riccardo conosce Sandra in una sera. Lei rimane molto attratta da Riccardo e lui riesce a possederla la sera stessa. Riccardo sa che non avrà più occasione di rivederla, e nemmeno ci tiene; perché per lui è solo un’occasione isolata di possedere un’anima e nulla di più; perché Riccardo nemmeno chiede a Sandra di seguirlo. Accadde tutto in quella notte, con grande soddisfazione di Sandra, che si sentiva avvolta da un turbine di fiamme, una passione unica, una serata erotica irripetibile, sapendo appena il nome del suo seduttore. Sandra si sente travolta da quello sguardo diabolico, passionale, travolgente, intrigante, forse anche un po’ osceno ed incantatore. Sandra si sente veramente posseduta, non solo con il suo corpo, ma con la sua anima.

Un giorno, Riccardo conosce Sonya. Sonya è una divorziata in cerca di compagnia ed ad una festa si accorge di Riccardo. Riccardo e Sonya si guardano negli occhi e si capiscono subito. Poi, lei si avvicina a lui e tenta di cominciare un discorso:

Ciao! Io sono Sonya!”

Riccardo:

Io mi chiamo Riccardo! Che piacere conoscerti!”

Sonya:

Anche mio! Di cosa ti occupi?”

Riccardo:

Io sono uno studente, mi interesso anche di archeologia e letteratura, e tu?”

Sonya:

Io sono divorziata, ho una figlia e sono impiegata in un ufficio!”

Riccardo:

Io ho 22 anni, ho un fratello più piccolo!”

Sonya:

Io ne ho 33, spero di non essere troppo vecchia per te!”

Riccardo:

L’età conta meno di quanto si possa immaginare! Il rispetto è quello che conta!”

Sonya:

Si, hai ragione! Lo so, ho visto con mio marito!”

Riccardo:

Immagino, mi dispiace!”

Sonya:

Non importa, certe esperienze ti cambiano e ti fanno riflettere!”

Riccardo:

Hai più ragione di quanto io possa immaginare! Spero di rivederti presto!”

Sonya:

Molto volentieri, magari a cena!”

Riccardo:

Con molto piacere!”

Finita la festa, con molta discrezione, Riccardo bacia Sonya con sua meraviglia. Riccardo aspetta il momento opportuno e lascia al caso l’opportunità di rincontrare Sonya farla sua.

Questo caso capita, e così, Sonya e Riccardo cominciano ad intraprendere una relazione. Sonya è alta, snella, fisico da modella, forme incantevoli, senza eccedere, occhi marroni, capelli biondi, lisci e lunghi.

Nel frattempo, Riccardo conosce Ramona, nulla a che vedere con la ragazza posseduta dalla diavola Griselda. Ramona è una bionda, capelli lunghi e lisci, non molto alta, forme prorompenti ed invitanti. Ramona fissa negli occhi Riccardo, lei si sente molto attratta da lui, senza nemmeno comprendere il perché, sembra una seduzione incantatrice ed improvvisa; senza spiegazione. Ramona si accorge che Riccardo è interessato a lei, ma Riccardo non le dà molta importanza, perché Riccardo pensa che deve farsi desiderare e non gettarsi subito tra le braccia di Ramona. I due si studiano, Riccardo la incanta con il suo sguardo, lei sembra cedere, vede in Riccardo qualcosa di unico, di speciale, un brivido che non le aveva mai fatto provare nessuno. Ramona rimane molto affascinata da Riccardo, soprattutto dal suo fisico imponente e rassicurante. Ramona e Riccardo promettono di rivedersi molto presto, perché Ramona si era accorta che avendo conosciuto altri ragazzi in quella sera, nessuno le aveva dato così poca importanza, essendo lei molto sicura di sé; per lei Riccardo stava diventando una sfida di conquista, perché si sentiva rifiutata, e pensava di potersi riscattare e convincere Riccardo che lei potesse valere qualcosa. Ramona rimase molto attratta da questa sfida e si promise di riscattarsi e far cedere Riccardo. Ramona ha uno sguardo intrigante e misterioso, come se lei non potesse mai accettare di perdere; doveva inventarsi qualcosa per rendere più intimo il rapporto con Riccardo. Invece fu Riccardo ad avvicinare meglio il rapporto e renderlo più confidenziale. Tra Riccardo e Ramona stava per nascere una vera storia d’amore.

Riccardo una sera conosce Olga. Olga è una bionda, occhi celesti, non molto alta, capelli lisci e corti. Olga è molto magra, ma le forme non mancano, anzi sono da mozzafiato. Olga è molto gentile, sguardo rassicurante, incantevole, seducente, brillante come due diamanti. Riccardo ed Olga si amano senza dichiararselo, si rispettano e si stimano con grande ammirazione e con grande entusiasmo. Riccardo non penserà mai di aver trovato la donna della sua vita, perché certe volte non è solo il fascino a dare fiducia, ma anche la personalità, per quanto si possa rimanere incantati ed affascinati. Amare un corpo è facile per chiunque, è amare un’anima che è difficile, e questo Riccardo lo ha capito.

(Visited 51 times, 1 visits today)