• Mar. Ott 4th, 2022

Ciadd News Radio e TV

Per info tel 320 221 74 20 e-mail ciaddsrl@gmail.com

ITALIA, PAESE DI CITTADINI ZOMBIE

DiChiara Fiume

Ott 20, 2016

CIADD NEWS 24... in diretta RADIO e TV

png-interno-giallo

GLI ITALIANI SONO PRECIPITATI NELLA BARBARIE POLITICA, ECONOMICA, CULTURALE E CIVILE: SONO “MORTI VIVENTI”

di GIOVANNI FALCETTA

Quasi senza avvertirlo gli Italiani sono ripiombati in un Regime, di fatto, feudale. Esistono solo i Padroni e i Servi, con varie gradazioni al loro interno. Chi non riesce ad essere inserito al posto ” giusto “, è destinato all’ inesistenza, alla solitudine, alla fame. Da tempo stiamo precipitando in un Regime acostituzionale, se non anticostituzionale, e la maggior parte dei cittadini, soprattutto delle classi sociali medio – basse, manipolati dai Media della carta stampata e delle Televisioni, pubblici e privati, in mano ai potentati economici e politici, sembra che non se ne siano resi ancora conto.

Con la legge elettorale maggioritaria e poi, sempre più, con quella chiamata Porcellum, gli Italiani sono tornati indietro ad una situazione politico – sociale, economica e culturale, anteriore all’Illuminimo, alla Rivoluzione Industriale e alla Rivoluzione Francese, a prima del Costituzionalismo dei Montesquieu, dei Locke, dei Tocqueville, etc.Tende a dissolversi la separazione dei Poteri statali, Legislativo, Esecutivo, Giudiziario e il loro reciproco controllo. Da prima del Governo Monti in poi, di fatto, non esiste più una maggioranza che governa ed una forte opposizione che ne controlla le decisioni denunciandone gli abusi e, con le liste bloccate, i parlamentari sono autoreferenziali perché nominati dai loro partiti di riferimento e non più scelti dai cittadini. .

Il Potere tende a concentrarsi nelle mani del Governo e della sua maggioranza composta da uno strano cocktail destra – centro – sinistra (ddl Boschi), le cui scelte sono fermamente rivolte verso un liberismo economico – sociale selvaggio al servizio delle banche nazionali e internazionali e delle imprese multinazionali tutti organismi tesi a massimizzare i profitti con ogni mezzo, anche illecito, con le speculazioni finanziarie in borsa e il dumping salariale, piuttosto che ad investire in una ripresa economica reale basata sull’aumento del potere d’acquisto dei cittadini.

Obiettivi realizzati con mezzi di fatto autoritari, nazionali e sovranazionali, all’interno di un sistema solo formalmente di democrazia rappresentativa. La Costituzione del 1948, repubblicana, antifascista, dagli anni ’90 in poi, è stata progressivamente svuotata dalla cosìddetta Costituzione Materiale, non solo nella seconda parte, Istituzionale, ma anche (e ciò è gravissimo !) nella prima parte, cioè, nei Diritti dei Cittadini che sono ormai divenuti discrezionali come Les Droits Octroyés dell’ Assolutismo prima dell’ ’89. E’ stato abolito l’art. 3 con la sua solenne affermazione dell’uguaglianza dei cittadini dinanzi alla legge. Gli Italiani sono stati ridotti a ‘ zombi ‘, come ha scritto, di recente, Maurizio Viroli in un articolo su un noto quotidiano, alcuni inconsapevolmente, altri per servitù volontaria, da una costante e progressiva manipolazione mediatica delle loro coscienze.

L’unico valore è il Denaro, l’essere amico o servo del piccolo, medio o grande potente di turno. I Media appoggiano servilmente l’attuale Regime. La pietà è morta. Al di là delle vuote parole non esiste più il minimo “Senso della Comunità ” che, al prezzo di lotte secolari, gli Italiani onesti si erano conquistati. Domina il cinismo dei Potenti verso il Popolo, ma anche tra la gente comune. E sarà peggio se il prossimo referendum popolare dirà sì alle Riforme Istituzionali (dubbi intorno al referendum ). “Il Re, allora, sarà veramente nudo”, come nella fiaba I vestiti nuovi dell’imperatore di Hans Christian Andersen. E non ci conforta rammentare che gli stessi giudizi sugli Italiani li troviamo, in passato, negli scritti di Dante Alighieri o nel Discorso sullo stato presente dei costumi degli Italiani di Giacomo Leopardi o, se risaliamo al ‘900, citare la frase di Ennio Flaiano “La situazione politica in Italia è grave ma non è seria” (Diario notturno,1956).

(Visited 18 times, 1 visits today)

Chiara Fiume

Paolo Battaglia La Terra Borgese (Piazza Armerina, 28 luglio 1960) è un critico d'arte, saggista e politico italiano. È laureato in Scenografia con lode. Sino al 1999 ha sostenuto professionalmente aziende nazionali operanti nei mercati di nicchia per l’arte e l’editoria artistica per bibliofili, prestando a loro consulenza sulle scelte editoriali definitive. Dal 2000 la sua opera è diretta a redigere e arricchire testi per terze parti. Nel 2011 fonda il Premio Arte Pentafoglio, onorificenza atta a insignire annualmente artisti, letterati e comuni cittadini che hanno orientato il proprio pensiero e la loro azione verso il bene umanitario. Tra le figure più autorevoli insignite dell’onorificenza spicca quella di Philippe Daverio. Nel 2012, Paolo Battaglia La Terra Borgese sigla una convenzione con l’Università degli Studi di Palermo, divenendo Tutor nei tirocini per laureati e laureandi. Dal 2015 al 2018 presta consulenza artistica al Comune di Castronovo di Sicilia, dove gestisce la nascita del Museo Civico di Arte Moderna e Contemporanea di Palazzo Giandalia. Quale critico d’arte ha anche operato a fianco dell’Ambasciata di Polonia in Italia, dell’Ambasciata della Repubblica d’Armenia, dell’Ambasciata d’Austria, di Organismi Internazionali tra i quali l’UNESCO; e con Scuole Pubbliche, l’Ordine dei Giornalisti, l’Ordine dei Medici e Poste Italiane. Nel 2017 Paolo Battaglia La Terra Borgese è cofondatore a Milano del partito Italia Attiva. Di area assolutamente liberale, il partito si propone quale treno del libero pensiero per i comparti produttivi del Paese con particolare attenzione al mondo delle professioni, per lo sviluppo sano della società italiana e comunitaria dell’Europa. Temi costanti, lungo la sua professione, sono: la stima di opere artistiche, la cura di quotazioni ufficiali di opere d’arte attraverso il rilascio del coefficiente d’artista, la redazione di testi per la critica artistica, la pubblicazione di libri e monografie per pittori e scultori, la creazione di bibliografie, la cura di mostre in enti pubblici e privati, l’acquisizione di opere d'arte nel patrimonio artistico di Enti Pubblici, le comunicazioni stampa del proprio Studio e le intermediazioni culturali tra Enti Pubblici e Artisti. Sue ultime opere sono: “Esseri”, Bonanno Editore. ISBN 9788896950913; “In viaggio con Dante”, Bonanno Editore. ISBN 97888961807253. Questa biografia breve, di Paolo Battaglia La Terra Borgese, è stata curata da Emanuela Petroni, attrice, regista.

Invia un messaggio
1
Dir. artistica Emanuela Petroni
Salve, posso esserti utile ?