• Mar. Nov 24th, 2020

Ciadd News Radio e TV

Per info tel 320 221 74 20 e-mail ciaddsrl@gmail.com

Ma la prostituzione non era illegale?

Forse non tutti sanno che la prostituzione, non è più illegale. Eh si cari amici perché nonostante ci siano leggi che vietano la prostituzione siamo pervasi in strada da miliardi di signorine col sedere di fuori in cerca di clienti. Nulla contro le signorine per carità ma a questo punto non sarebbe meglio tornare alle case chiuse? Una cosa legale, controllata e non ci sono più le prostitute in strada, anche per la loro salute visto che debbono stare al freddo d’inverno e quanto meno pagherebbero anche le tasse regolarmente, visto che c’è una vasta clientela. La colpa non è delle prostitute o dei loro papponi, ma delle persone che ci vanno. L’Italia purtroppo è una nazione basata sul sesso e quindi tutti devono fornicare ogni tre secondi altrimenti la loro vita non acquista un senso. Nei vari momenti in cui ho visto le prostitute in strada ho visto diversi tipi di clientela che le signorine hanno: tassisti, semplici passanti. Per non parlare dell’indifferenza delle forze dell’ordine che invece di sgomberare queste signorine (in maniera gentile si capisce eh!), passano e sfrecciano davanti a loro con tutta tranquillità per andare a bere un meritato cappuccino al bar dell’autogrill, perché no, in fondo se lo meritano hanno appena lasciato correre un reato davanti ai loro occhi e perché non festeggiare con un cappuccino ed una sigaretta, magari con lo sguardo alla Clint Eastwood guardando male i semplici clienti del bar di turno come fossero criminali, invece di arrestare i criminali veri. Addirittura a volte è capitato che ho visto delle auto delle forze dell’ordine fermarsi a conversare piacevolmente con queste signorine per poi giustificare un normale controllo. Certamente è vero anche che una volta che portano queste signorine in questura sono costretti a rilasciarle perché il rapporto fra stato e criminalità organizzate rende di più delle tasse dei poveri Italiani che non hanno più da mangiare, che perdono la loro casa e con i loro figli finiscono in strada a dormire. Ma perché allora privare il paesaggio urbano di queste fanciulle che allietano le nottate degli uomini, etero e gay perché non dimentichiamo che ci sono anche prostituzioni maschili. E pensare che spesso e volentieri mi è capitato di prendere un taxi, ignaro del fatto che magari poco prima il tassista e la prostituta hanno fatto cose da pazzi sul sedile. Dunque signori è inutile che vi lamentiate, la prostituzione è legale perché come vedete le forze dell’ordine non dicono e fanno nulla, quindi perché indugiare? Bisognerebbe forse organizzare dei veri e propri Puttan Tour per i turisti in cerca di avventure sessuali e magari ingrossare le tasche dello stato, chissà forse a questo punto non avremo più debito pubblico, spread o altre parole inventate da loro per giustificare che ci fanno morire di fame. Viva L’Italia, paese della Criminolocrazia , che ha sostituito quella che chiamano Democrazia e dalle forze dell’ordine la classica frase: “Ma a me chi me lo fa fare per 1.200 euro al mese”, beh amici delle forze del disordine, consolatevi, c’è chi non ha neanche più i soldi e rischia la vita morendo di fame e freddo e non l’hanno scelto loro questo.

(Visited 17 times, 1 visits today)